"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano – Attaccàti al tram

Oltre150 km sul tram per entrare nel Guinness

La partenza è fissata alle 04,40 al capolinea del 15 a Rozzano. L’arrivo alle 00,55  al Gratosoglio (linea 3). In mezzo, 150,2 km di binari – quelli delle 17 linee  di Milano -, che sabato tre baldi giovani tenteranno di percorre da capolinea a capolinea. Scopo: entrare nel Guinness dei primati.

Abbiamo chiesto a uno dei temerari Claudio Nelli, 41 anni (gli altri due sono Christian Busato e Federico Beltrami, 32 anni, ingegneri) di raccontarci la sfida.

-Cosa vi spinge all’impresa?

L’amore per la città e per lanciare un messaggio sull’uso dei mezzi. Ci lavoriamo da tre anni. In altre città europee è già stato fatto, ma col metrò, mai sui tram. Ci piacerebbe che diventasse una gara fissa, che più equipaggi nel 2014 provino l’impresa.

-Com’è nato il progetto?

Dai miei amici: quando hanno lanciato la proposta, tutti hanno pensato che fosse “cazzata”, a me, invece è piaciuta… Ora abbiamo trovato in Atm (che si è impegnata a non favorirci in alcun modo) e nell’assessore Maran  (che farà una tappa con noi) qualcuno che ci ha creduto.

-I cittadini possono aiutarvi?

Possono sostenerci con panini e bibite, ma non seguirci, altrimenti sgarriamo sul crono programma. Posso però seguirci su Facebook (attaccàti al tram) o sul urbanfile.org.

-Avete deciso il percorso?

Abbiamo fatto un piano che prevede sempre di perdere il mezzo che stiamo per prendere. Ci teniamo un margine. Statisticamente è impossibile perderli tutti, quindi alla lunga dovremmo riuscire a guadagnare minuti preziosi.

Andrea Saraciari – Metro




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.