"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Zona Navigli – Progressi. Lenti progressi.

La zona Navigli sta lentamente progredendo: negli ultimi anni si sono moltiplicati gli sforzi tesi a valorizzare una delle zone più importanti e frequentate di Milano. E se il grande intervento di riqualificazione della Darsena e di piazza XXIV Maggio ne diventerà il coronamento nel 2015, negli ultimi due anni constatiamo col piacere gli sforzi (passo dopo passo) per pedonalizzare l’area.
Le zone pedonali e ZTL dei Navigli
Quadrettate le zone pedonali, in arancio le zone ZTL. Non è ancora abbastanza, ma è già qualcosa. Speriamo di arrivare a un giorno in cui tutto il Naviglio Grande fino all’incrocio con via Valenza sia, oltre che pedonalizzato, adeguatamente e totalmente ben pavimentato. E al giorno in cui anche il Naviglio Pavese sarà pedonalizzato e riqualificato (oltretutto diverse sono le aree a colata di cemento in cui potrebbero essere ricavate rigogliose aiuole). Per ora, una proposta: pavimentare col pavè in eccesso (quello rimosso negli ultimi mesi dal piano del comune) la via Casale (che collega Porta Genova all’Alzaia Naviglio Grande), ampia e magari dotabile di lampioni e alberi, e molto frequentata. Auspicabile sarebbe una pavimentazione come quella che in questi giorni si sta provvedendo ad effettuare in via SanVittore (M2 Sant’Ambrogio, un giorno anche M4):

La nuova pavimentazione in via San Vittore


Urbanfile utilizza mappe basate su dati ©️ OpenStreetMap contributors

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.