"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Zona Scala – Il bel portale gotico di palazzo Vimercati

In Via Filodrammatici si trova uno dei più bei potali gotici di Milano: si tratta dell’arco d’ingresso del palazzo della famiglia Vimercati.

La dimora era situata nella contrada dei santissimi Cosma e Damiano – oggi Filodrammatici -al numero civico uno, proprio alle spalle dell’antica chiesa che dava il nome alla strada.

È impossibile dire quale fosse l’impianto tipologico originario del palazzo: in alcune cartine del primo settecento è individuabile la casa con un cortiletto porticato su due lati, ma probabilmente era già stata rimaneggiata, dopo essere passata in proprietà del limitrofo convento. Appartenne di certo negli anni tra il 1450 e il 1466 al Conte Gaspare Vimercati (ca. 1410 – 1467), cortigiano assai fedele di Francesco Sforza e donatore dei terreni per la costruzione di Santa Maria delle Grazie (forse da qui l’errore di confondere il palazzo Vimercati posizionandolo in corso Magenta).

Ciò che ci è rimasto del bel palazzo è un solo elemento architettonico, il noto e bel portale, che resta in loco tuttora: in marmo di Candoglia, con cornice massiccia e raffinata modanatura all’esterno, arco a sesto acuto terminante alla sommità con un motivo raffigurante una pigna e due puttini, fra i simboli araldici degli Sforza. Molto ricercata è anche la decorazione nell’archivolto: una frangia di archetti acuti e una fascia esterna con foglie e frutti. Il materiale e lo stile della decorazione hanno fatto pensare a qualche scultore del Duomo (anche l’uso del marmo di Candoglia). Numerosi sono i motivi araldici e le insegne, così come è visibile un profilo a rilievo del duca di Milano, Francesco Sforza, collocato fra i condottieri antichi Giulio Cesare ed Alessandro Magno, secondo la consuetudine umanistica di accostamento con figure provenienti dall’antichità classica. Sono questi richiami alle sue gesta di condottiero a far datare il portare agli anni tra il 1451 e il 1466. Le affinità con il portale di palazzo Borromeo sono abbastanza evidenti, ma qui la qualità esecutiva è migliore.

Il palazzo venne distrutto nella Seconda Guerra Mondiale e assieme al Teatro Filodrammatici ha subito notevoli modifiche all’interno, nascondendo un cuore moderno. Ora entrando dal teatro attraverso una galleria si passa attraverso il vecchio portale. Esternamente il palazzo ha un aspetto del primo Ottocento.

 

Zona Scala_Palazzo_Vimercati_1 Zona Scala_Palazzo_Vimercati Portale_casa_vimercati_10 Portale_casa_vimercati_6 Portale_casa_vimercati_7 Portale_casa_vimercati_2 Portale_casa_vimercati_3 Portale_casa_vimercati_9 Portale_casa_vimercati_1890 Portale_casa_vimercati_4 Portale_casa_vimercati_5 Portale_casa_vimercati_1 Portale_casa_vimercati_8

 

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.