"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Città Metropolitana – Viaggio nel ramo di Gessate della M2

20160204_120537_HDR

 

Città Metropolitana–Viaggio nel ramo di Gessate della M2

Febbraio 2016

1°) parte Vimodrone – Cassina D/P

“Nel ramo della metro2 che volge ad est, vi è un tratto ai pochi milanesi conosciuto eppur così importante come testimoniano i numerosi fruitori della rete.”

La prima parte oggetto della nostra indagine sono le stazioni di Vimodrone, Cascina Burrona, Cernusco S/N, Villa fiorita e Cassina D/P.

La tratta (Cascina Gobba – Gorgonzola) è stata inaugurata nel 1968 (anche se i treni della M2 vi circolano solo dal 1972) in sostituzione all’obsoleta tranvia che collegava piazzale Sire Raul a Vaprio d’Adda (linee celeri dell’Adda), inizialmente il progetto prevedeva di collegare Milano a Bergamo con una linea su ferro in potenziamento alle già esistenti linee ferroviarie (Milano – Bergamo via Treviglio e Milano – Bergamo via Carate Brianza). Dopo il ridimensionamento del progetto e l’attestamento della linea a Gorgonzola sono state aggiunte in-extremis, prima dell’apertura della tratta, le stazioni “gemelle” a basso impatto economico di Cascina Burrona, Villa Fiorita, Bussero e Villa Pompea.

Il "Tram giallo" sugli attuali binari della metropolitana (fonte: youtube)

Il “Tram giallo” sugli attuali binari della metropolitana (fonte: youtube)

Il nostro reportage si è focalizzato sui problemi e le potenzialità di questo ramo, troppo trascurato, rispetto al resto della rete metropolitana. La tratta ha un’utenza giornaliera elevata, in particolare negli orari di punta, la maggior parte di loro sono pendolari che prestano lavoro e studio presso il Capoluogo lombardo.

La Città di Cernusco Sul Naviglio conta oltre 33 mila anime ed è servita, alle porte del suo centro storico, dall’omonima stazione. Questa è l’unica ad aver superato le barriere architettoniche grazie a due moderni ascensori inaugurati nel Marzo 2011. A Novembre 2015 è stato raggiunto un accordo tra il Comune di Cernusco S/N, il Comune di Milano e ATM per la riqualificazione e realizzazione di 3 ascensori nella stazione di Villa Fiorita, per un importo di 1.000.000 di euro, saranno cofinanziati dal Comune di Milano e dal Comune di Cernusco sul Naviglio.

Oltre questi casi, nella Milano della cultura del trasporto pubblico e del dinamismo,  le stazioni di Vimodrone, Cascina Burrona e Cassina offrono numerose difficoltà a quei cittadini con disabilità che si trovano ad usufruire dei mezzi. In questi giorni è stata aperta una petizione per chiedere al futuro Sindaco di Milano di dotare le stazioni extraurbane di scale mobili e/o ascensori. (Qui il link: http://chn.ge/1JWzfXv)

Non solo barriere architettoniche, ma anche la scarsa manutenzione spesse volte accompagna queste stazioni. ( Qui di seguito foto che documentano i “muri della mobilità” ed il degrado)

Da sottolineare un investimento previsto per l’ammodernamento degli impianti di alimentazione elettrica della stessa M2 che ammontano complessivamente a 36,6 milioni di euro, dei quali 16,6 milioni di euro a carico di ATM.

-Stazione di Vimodrone.

Banchina verso Milano, è l’unica stazione del ramo ad essere rimasta del colore originale bianco

20160204_112547

Esterno della stazione

scale per accedere alla banchina

scale per accedere alla banchina

Ingresso della stazione di Vimodrone

Ingresso della stazione di Vimodrone

Edicola all'interno della stazione

Edicola all’interno della stazione

 

-Stazione di Cascina Burrona, situata nel comune di Vimodrone, recentemente abbellita, ma non vi sono progetti importanti per eliminarne le barriere architettoniche.

20160204_113523

Interno stazione, banchina verso Gessate

20160204_113545_HDR

Banchina

Scale per accedere alla banchina verso Milano

Scale per accedere alla banchina verso Milano

La stazione vista dal sovrappasso pedonale

La stazione vista dal sovrappasso pedonale

Ingresso alla stazione

Ingresso alla stazione

-Stazione di Cernusco S/N, situata nell’omonimo comune, unica stazione del ramo Gessate ove presenti ascensori. La sua struttura è uguale a quella della stazione di Vimodrone.

20160204_110419

Uno dei due ascensori installati, ad essi vengono affiancate immagini che promuovono luoghi d’interesse nel territorio cernuschese.

20160204_110752

Piano binari, in direzione MIlano

Stazione Cernusco S/N

Piano binari in direzione Gessate

20160204_120529

Ingresso della stazione

20160204_120427

Tornelli

20160204_120657

Esterno della stazione (ristrutturato nel 2011 per aggiungere gli ascensori)

-Stazione di Villa Fiorita, situata nel comune di Cernusco S/N, nel Novembre 2015 è stato siglato un contratto tra il comune di Cernusco e quello di Milano per la riqualificazione e la realizzazione di 3 ascensori.

Vista esterna della stazione, lato zona industriale.

Vista esterna della stazione, lato zona industriale.

20160204_120011

Piano binari visti dal sovrappasso

Apparecchio telefonico d’emergenza

Ingresso della stazione

Ingresso della stazione

Sovrappasso per collegare le due banchine

Sovrappasso per collegare le due banchine

-Stazione di Cassina De’ Pecchi, situata nell’omonimo comune

20160205_141929

La stazione sopra e il Naviglio della Martesana sotto

20160205_142130

Particolare esterno

20160205_144640

Scale per l’accesso ai binari, in questo caso i binari sono al piano superiore rispetto all’ingresso

20160205_142618

Piano binari direzione Gessate

La pista ciclabile della Martesana nel tratto che passa sotto la stazione

La pista ciclabile della Martesana nel tratto che passa sotto la stazione




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


2 thoughts on “Città Metropolitana – Viaggio nel ramo di Gessate della M2

  1. Kamu

    Mi piace molto il connubio “ciclopista della Martesana – M2”: dopo aver pedalato fino a Crespi e dopo aver rinfrescato le membra nell’Adda, si può tornare comodamente in centro con la metro. D’altronde si può fare la medesima cosa con ciclabile del Naviglio Grande – S9 da Albairate, o ciclabile Pavese – S13 da Pavia. É un bel modo per visitare Milano e la città metropolitana: quando ho dei conoscenti in città propongo sempre queste attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.