"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Nuova – Finalmente le scale su Melchiorre Gioia

2017-01-06_porta_nuova_coima_1


Il progetto della palazzina, futura sede della Coima, progettata da Mario Cucinella (palazzo HE3) è arrivata a buon punto. Le vetrate delle quattro pareti del parallelepipedo sono state montate, ora i tecnici stanno predisponendo i supporti per la vela in legno che si troverà sul lato meridionale del piccolo edificio, posto a lato della passerella su via Melchiorre Gioia, passerella che unisce i due lati del podio, quello di piazza Gae Aulenti e piazza Alvar Aalto. E finalmente sono anche cominciati i lavori per la realizzazione della scalinata che dal podio scenderà su via Melchiorre Gioia rendendo più accessibile il transito tra la via e piazza Aulenti.

2017-01-06_porta_nuova_coima_2 2017-01-06_porta_nuova_coima_3 2017-01-06_porta_nuova_coima_4 2017-01-06_porta_nuova_coima_5 2017-01-06_porta_nuova_coima_6 2017-01-06_porta_nuova_coima_7

 

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


One thought on “Milano | Porta Nuova – Finalmente le scale su Melchiorre Gioia

  1. wf

    La nuova scala di Milano.
    A presto concerti lirici.
    Se sopravviviamo all’inverno, cosa non scontata, e arriviamo alla primavera forse c’è la godiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.