"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Lotto – Il cantiere del Palalido: aggiornamento agosto 2017

L’infinito cantiere del piccolo Palalido (Iniziarono con la demolizione nel 2011/12) è ancora in attività. Un po’ a singhiozzo, ma qualcosa si muove, specie da qualche mese. Strato dopo strato, stanno costruendo il ‘guscio‘ che racchiuderà la struttura sportiva: ora sono comparsi i pannelli che fungeranno da isolante tra la copertura esterna e il rivestimento interno (lo stato dei lavori nel nostro precedente reportage).

A quanto pare le strutture in cemento armato all’interno sono state completate e attendono solo i seggiolini, la cui fornitura sarà decisa con una gara a fine mese.

Il consorzio veneto Kostruttiva, subentrato alla precedente impresa che aveva lasciato i lavori a metà, lavorerà per tutto il mese, perché l’obiettivo di Comune e Milanosport è finire il cantiere a novembre e poi, tra collaudi e arredi, inaugurare nella primavera 2018 il nuovo palazzetto da 5.500 posti che verrà utilizzato sia per lo sport (dal volley al tennis) sia anche per i concerti, grazie al paquet smontabile che serve per evitare di rovinare il campo da gioco.

Non ci sarà, però, l’Olimpia EA7: la squadra di basket di Armani, che ha deciso di restare al Forum di Assago.

Qui troverete gli altri articoli sulla lunga vicenda del Palalido.

 


Urbanfile utilizza mappe basate su dati ©️ OpenStreetMap contributors

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


8 thoughts on “Milano | Lotto – Il cantiere del Palalido: aggiornamento agosto 2017

  1. Wf

    Milano nei prossimi 2 anni porterà a compimento un sacco di piccoli e grandi cambiamneti urbanistici. Piccoli e grandi luoghi di socialità, vivibilità, svago, lavoro, incontro, fruizione…

    Il 2018/2019 sarà l’anno dei grandi cambiamenti d’uso e socialità per milano.
    Chi vuole può anche fare l’elenco di tutti questi cantieri fruibili ne futuro.

    Mi sento molto ottimista per milano.
    Bravi milanesi!

  2. -Ale-

    Ora che il Palalido può tornare vivo (incorciamo le dite confidando nel consorzio veneto), è indispensabile che l’area intorno sia all’altezza per ospitare delle manifestazioni.

    Si sa qualcosa della preferenziale tra Lotto e Stuparich che da 10 anni circa versa nel più totale abbandono?
    C’era un problema con la ditta che aveva vinto l’appalto e tutto è stato fermato… da un po’ troppo tempo direi!
    Piazza Stuparich ha avuto almeno un minimo di riordino per attenuarne lo stato di abbandono, ma ora serve una valorizzazione vera della piazza.

    1. Anonimo

      Si sul Palalido sono successe tante strane cose, prima volevano farlo un pò più grande e l’hanno impedito, poi hanno più volte bloccato i lavori, adesso quella preferenziale che c’è e non c’è… In genere quando succedono queste strane cose, bisognerebbe chiedersi sempre “cui prodest?” (a chi giova tutto ciò?). E sul Palalido la prima località e la prima associazione che mi viene in mente è: Assago… E cosa c’è ad Assago? Dai su è facile…

        1. Wf

          Lorenzo lasciali parlare anche perché quando parlano romano sembrano tutti boldi che sbaglia le doppie e non è capace di parlare nella lingua del trilussa…
          Stessa immagine..
          ????

          1. Anonimo

            aho’ forza roma so finiti i tempi cupi… ahò ah nordici datece le vostre tasse che noi le sperperàmo, vogliamo li sordi, ah nordici ve stamo a purgà… Mò basta che sò stanco, tra poco è tempo dè pennica. Noi romani a dormì, voi nordici a lavorà…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.