"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Carrobbio – Buche e rattoppi

Fossimo in centro a Londra o a Parigi certe cose non le vedremmo, ma siamo in Italia (questo accomuna Milano a Roma, oramai famosa per le strade piene di buche).

Siamo al Carrobbio, nelle vie San Sisto, Medici e Circo.

Ci troviamo nel cuore antico della Mediolanum Romana e nella città medievale, dove, se percorreste la via Medici vi ritrovereste catapultati in un’altra epoca e in un altro luogo anche per soli pochi metri.

Ma purtroppo la manutenzione di queste vie piastrellate con cubetti di porfido (sampietrini) lascia a desiderare e l’aspetto che hanno è quello che si vede nelle foto scattate da noi e da quelle che ci sono state inviate.

Rattoppi e buche che rimangono per lungo tempo trasformando subito una bella pavimentazione in un incubo urbano, segno di sciatteria e menefreghismo.

Tante volte abbiamo scritto che il Centro Storico di Milano andrebbe totalmente riqualificato e sistemato, reso più omogeneo e curato soprattutto nell’arredo urbano, completamente mancante.

Di seguito via Medici:

Via Circo:




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


9 thoughts on “Milano | Carrobbio – Buche e rattoppi

  1. Anonimo

    Ecco l’esempio lampante perchè sui marciapiedi è molto meglio il bitume dei sampietrini o piastrellamenti vari, particolarmente in un paese dove la manutenzione latita dovunque anche perchè le tasse che paghiamo vanno tutte a roma.

    1. Davide

      Anonimo delle 09,43 ti sbagli!!!

      I sampietrini sono deleteri su una strada dove ci passano le macchine, qui starebbero decisamente meglio i pietroni stile Milano che stanno pian piano ricomparendo nelle strade del centro cittadino, recuperandoli dalle strade periferiche dove invece è più opportuno che ci sia l’ asfalto (vedi p.le Baracca ad esempio).

      Sui marciapiedi e nelle aree pedonali (vedi via Dante), i sampietrini sono decisamente più estetici e durano molto di più.

      Il bitume sui marciapiedi, vedendo anche come viene posato, è orribile e d’ estate trasuda caldo e si deteriora facilmente.

    2. Wf

      Saltano perché ci vanno sopra mezzi a motore.
      Quindi il tuo ragioanmento dei marciapiedi cade.

      All’estero strade del genere sarebbero pedonali dagli anni 70…

    3. Piero

      Io personalmente sui marciapiedi vedo meglio la pietra che già stan mettendo in molti interventi piuttosto che sampietrini che se non risistemati bene dopo i continui lavori alle utenze sotto i marciapiedi, diventano molto pericolosi per anziani e persone con problemi di mobilità.

      Quanto alla strada, tutto quel che non è asfalto quando piove diventa troppo scivoloso con le due ruote.

  2. Anonimo

    Forze non avete messo piede a Roma: accomunare Milano con questa specie di città è come paragonare Eva Mendes con Rosy Bindi. Si può sempre fare meglio, ovviamente. Ma non esagerate. Questo fermo restando che anche a Londra e a Parigi ci sono delle piccole storture come queste.

    Un commento all’utente Davide: auspichi ancora i “pietroni stile Milano”? Mica ti riferirai, spero, al pavè di color marrone che rappresenta una trappola per auto, 2 ruote e pedoni, vero? Quello andrebbe cancellato dalla faccia della terra

    1. Davide

      Il pietrone stile Milano è l’ ideale per le vie del centro storico con poco traffico automobilistico e ancor meglio nelle aree pedonali (vedere lo splendido lavoro fatto nelle vie San Raffaele, Berchet e Ugo Foscolo).

      In più è indistruttibile, ce n’è in quantitatà industriale nei magazzini comunali e mantiene sempre lo stesso colore…a differenza dei vari piastrellamenti di colore bianco che dopo una settimana sono grigi e maculati.

      Concordo sul fatto che sia scivoloso quando piove e più pericoloso per le due ruote.

    1. Adriano

      Anche le strade.

      vedi i viali a milano che hanno subito meno sistemazioni negli anni sono sicuramente quelli con il cemento.

      E’ come il discorso della lampadina, si potrebbe produtte una lampadina che duri tantissimi anni, ma così nessuno le comprerebbe più, la stessa cosa vale per le strade, si potrebbero fare bene e fatte per durare, ma se le fai bene poi quelli che fanno le strade cosa fanno?

      Allora li con un amministrazione seria si può cambiare con i pagliacci so tutto io no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.