"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Garibaldi – Renzo Rosso darà una “rinfrescata” a via Capelli

Porta Garibaldi, Via Capelli è la strada pedonale che collega Corso Como a Piazza Gae Aulenti. Da sempre ci siamo chiesti perché al posto di balaustre metalliche sin dagli inizi a separare la rampa dalle scalinate laterali, non siano stati messi dei grandi vasi con fioriere.

A quanto pare ora ci penserà Renzo Rosso (Stilista, fondatore e azionista di Diesel e altri marchi di moda), il quale a proprie spese ha deciso di realizzare un progetto per ridisegnare via Capelli. La società di Rosso risulta proprietaria di ben sette unità immobiliari affacciate sulla rampa pedonale.

Il camminamento centrale è separato da diversi livelli di parapetti che permettono la separazione, come dicevamo, dalla parte a rampa in salita e da quella laterale a gradinata. Gli spazi in corrispondenza delle entrate ai negozi è esigua, e non sono previsti al momento, né luoghi attrezzati per la sosta né spazi verdi”.

Già da alcuni anni diversi brand presenti lungo la rampa lamentano che la via è poco consona allo shopping, specie di lusso come inizialmente doveva essere, così alcune vetrine sono sin dall’inizio, rimaste vuote.

Oggi tra i marchi del lusso presenti spiccano Moschino, Dsquared2 (in licenza alla Staff International di Rosso), MM6 Maison Margiela (di proprietà del gruppo OTB), Les Hommes, Christian Louboutin uomo e i brand streetwear Chiara Ferragni Collection e Gcds. Recentemente si è anche aggiunta la boutique di Just Cavalli, griffe in licenza a Staff International.

Il progetto di Rosso prevede un ampliamento degli spazi di sosta pedonali, sedute e verde. Il Comune, che pare abbia approvato l’intervento, ha precisato che sarà la società di Rosso a finanziare le spese relative alla riqualificazione e alla cura dell’intervento, ed è inoltre sollevato da ogni onere, compresi quelli relativi alla manutenzione che sarà a carico di Red Circle e della società Coima, proprietaria di altri quattro spazi lungo la rampa.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Porta Garibaldi – Renzo Rosso darà una “rinfrescata” a via Capelli

  1. PADANO.DOC

    Grazie al padanissimo renzo rosso.
    Ma i falliti del comune non si vergognano ?????
    Cosa fanno per i cittadini milanesi DOC???
    Le pagliacciate al parco con gli invasori alieni, VSRGOGNA !!!!

  2. Anonimo

    Scusa, ma tu sei tra quelli che ha votato uno de Roma, er Parisi, come sindaco di Milano?
    E ci fai sempre il pippone 100% bla bla bla…
    X tua info la lega ha tolto le parole nord e padania dallo statuto e Alberto da Giussano dal simbolo. Ora se a Milano vincesse la lega, avremmo una giunta di calabresi.

    Ps con il massimo di rispetto x tutti i calabresi che nulla hanno a che vedere con ‘ndragheta e lega ex nord

  3. Anonimo

    Riguardo all’intervento, Via Capelli è bella così. Se i privati del lusso la vogliono ultetiormente migliorare, sono felice, e fanno bene ma non a spese dei cittadini.
    In questo caso il Comune si è mosso bene.

  4. Anonimo

    Il motivo principale per cui la gente si ferma mal volentieri è che passa tanta gente e lo spazio è stretto.
    Dubito pertanto che stringendolo con fioriere (che quasi mai sono davvero belle) i negozi funzioneranno meglio.
    Forse dovrebbero fare negozi più attraenti ed accoglienti.
    Spero che il “miglioramento” non si traduca nell’ostacolare il passaggio al centro con ammenicoli per costringere la gente a passare a forza davanti alle vetrine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.