"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Verziere – Finalmente si completa la quinta di Piazza Fontana

E’ passato così tanto tempo da quando Piazza Fontana, il Verziere e il Pasquirolo son stati modificati, sventrati e violentati che in pochissimi si ricorderanno com’era originariamente. Così come possiamo dire che in pratica Piazza Fontana a secondo a seconda dell’età di una persona è stata vista in una veste differente. Infatti dagli anni Trenta del ‘900, la piazza ogni dieci anni circa è stata modificata.

Da stupenda piazza con al centro la settecentesca fontana del Piermarini (1780), a deliziosa sistemazione ottocentesca con gli alberi in cerchio attorno alla fontana ne è passato di tempo.

Gli anni Trenta han visto i primi grandi cambiamenti con l’erezione del grandioso palazzo dell’ex Banca Nazionale dell’Agricoltura (quello della famosa strage del 1969) sul lato meridionale della piazza. Nello stesso periodo venne stravolto anche l’angolo nord-occidentale della piazza con il palazzine della Fabbrica del Duomo. Successivamente le devastazioni belliche del 1943 (un decennio dopo) han visto la piazza perdere gran parte del lato orientale. Lato trasformato prima in parcheggio e poi in giardino.

Sul lato settentrionale resistette l’Hotel Commercio dal 1958 al 1963, anno di chiusura. Il piano adottato negli anni Cinquanta prevedeva una piazza ben diversa e l’hotel era d’intralcio. Così si decise di abbatterlo, era il 1966. In compenso non si costruì più nulla, lasciando una grande parete cieca che incombeva sulla piazza per decenni e delle catapecchie con rimasugli di negozi verso piazza Beccaria.

Nel 2000 il concorso per la ricostruzione e il progetto di Aldo Rossi con l’edificio porticato e la nuova piazza Fontana giardino dei ciliegi. Il progetto venne realizzato solo in parte, quella dell’Hotel, nel 2013. Le catapecchie rimosse avevano fatto ben sperare, ma inutilmente. Tutto parve bloccato. Nel frattempo partì il restauro al Teatro Gerolamo e al palazzo che affaccia su piazza Beccaria.

Una ripresa pareva avviata già nel 2016, ma poi nuovamente un blocco.

Ora, finalmente, dopo sessant’anni possiamo dire che tra qualche anno vedremo completata piazza Fontana. Infatti i lavori son ripresi per concludere l’ultimo pezzo di palazzo. Il parcheggio in origine era previsto ad uso dei vigili urbani.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


7 thoughts on “Milano | Verziere – Finalmente si completa la quinta di Piazza Fontana

  1. Zynisch

    Alleluja! Cos’è previsto che venga costruito, quindi? Una nuova ala dello Starhotel?
    Le auto dei vigili ce le dovremo tenere sempre in bella vista?

  2. loris

    peccato che aldo rossi sia morto nel 1997..
    diciamo semmai arassociati, che è lo studio fondato dai collaboratori alla sua scomparsa (capaci, per carità, ma altro mondo, altro livello)

  3. Anonimo

    Non ho mai capito come abbia fatto l’Hotel ad ottenere di avere il porticato di altezza molto più bassa di ogni altro portico del centro di Milano (una delle poche cose omogenee a Milano…)

    Il risultato è che di fianco al portico del palazzo di fianco, l’hotel sembra più miserello (è questione di proporzioni a mio parere).
    Sono ormai passati anni, ma non ci riesco a fare l’occhio.

  4. Anonimo

    Non ho capito dall’articolo se verrà completato o meno anche il restyling della piazza con i nuovi alberi… qualcuno ha notizie aggiornate?

  5. Anonimo

    Speriamo che sparisca lo scempio delle auto dei vigili. (che poi, non potrebbero usarle ed essere presenti sulle strade anzichè tenerle li parcheggiate ad ogni ora del giorno e della notte?)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.