"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Loreto – Via Farneti 8 e la scelta del colore

Più di un mese fa si è sollevato un gran polverone per una questione di colore. Il colore doveva essere l’antracite, grigio molto scuro, che doveva caratterizzare la facciata della graziosa casa ristrutturata al civico 8 di via Rodolfo Farneti, una traversa di Piazzale Bacone e viale Abruzzi, nei pressi di Loreto.

Sono state rimosse le impalcature e si è potuto vedere il colore approvato dalla commissione paesaggio del Comune di Milano. Come si vede, il colore antracite, che secondo noi avrebbe dato un certo carattere all’immobile, è stato scartato e si è scelto un colore chiaro, panna, senza che siano stati rimarcati i decori, con variazione di colore, quasi fosse una ripicca, appiattendo la facciata e rendendola anonima.

Come avevamo già detto nell’articolo precedente, non avremmo “demonizzato” questo colore scuro, molto elegante anche se poco consueto a Milano. Un esempio lo si può facilmente vedere in un hotel recentemente riqualificato, in via Vitruvio o anche in un palazzo, sempre liberty, di via Trebbia a Porta Romana.

Di seguito abbiamo giocato un po’ con alcuni colori, cercando un alternativa di colore, ma sopratutto lasciando le decorazioni in chiaro e tinteggiando il resto (com’era l’edificio in origine, ocra coi decori bianchi).

Ah, l’edificio è stato anche alzato di un piano in maniera abbastanza coerente, non certo come l’edificio dirimpettaio dove hanno osato un po’ troppo secondo noi.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


7 thoughts on “Milano | Loreto – Via Farneti 8 e la scelta del colore

  1. Anonimo

    Esatto!

    La tinta unita ‘appiattisce’ le facciate facendo sparire i decori.

    Forse l’antracite era un po’ too much, ma un’altra tonalità di grigio sarebbe senz’altro stata meglio del bianco e/o panna.

    Stesso errore fatto al Teatro Lirico dove sulla parte posteriore dell’edificio è stata stesa una mano uniforme di ‘giallo Milano’ che fa sparire le eleganti modanature déco. Peccato. Per l’ennesima volta bisogna rimarcare che soprintendenza/commissioni paesaggio si intromettono quando sarebbero totalmente inutili e sono latitanti quando servirebbero.

  2. Ten

    …poi…boh…c’è almeno un terzo di Milano che sarebbe da nuclearizzare, e stiamo qui con il colore, obbligando la scelta più pacco, tra l’altro? boh…

  3. tatino pensabene

    Le vostre ultime 3 simulazioni sono TOP! bravi….fate passaparola a chi deve scegliere la prossima facciata di Milano….

  4. giò i man dal nichel

    Che strana l’umanità. Intransigenti per la scelta di un colore non consueto, ma bello come abbiamo visto nelle ipotesi di UF, e poi sopportano senza fare nulla
    le tag sui muri..vederete quel colore panna che fine farà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.