"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Niguarda – Meno asfalto e più verde!

Detto Fatto, il Comune è partito subito con l’operazione per trasformare un brutto spartitraffico in una splendida aiuola.

Come abbiamo visto, è stata data la notizia ieri, e nel pomeriggio il Comune si è attivato per spaccare l’asfalto e dare forma alle nuove aiuole di viale Suzzani a Niguarda.

Infatti si tratta di un ampio, doppio spartitraffico da sempre lastricato d’asfalto, che nelle prossime settimane diventerà un’aiuola a prato posta proprio all’ingresso del Parco Nord Milano: in tutto, 900 metri quadrati di superficie impermeabile da restituire a suolo e vegetazione.

Sperando diventi, come ha detto l’assessore all’Urbanistica e verde pubblico Maran, il primo di molti spazi ora cementosi e catramosi in bei spazi verdi e fioriti.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Niguarda – Meno asfalto e più verde!

  1. Wf

    Bene.
    Si sta imboccando la giusta direzione da tanti di noi per molto tempo invocata…

    Rendiamo meno catramosa e cementosa Milano.
    Più suolo permeabile per le pioggie l’afa il caldo estivo e effetto isola di calore..

  2. Andrea

    Ieri la notizia dell’intervento e già oggi sono iniziati i lavori!

    Quanta efficienza per gli interventi meno prioritari. Per carità le giunte di altri tempi al posto delle aiuole avrebbero realizzato un parcheggio sotterraneo. Però fa arrabbiare vedere i cantieri per la realizzazione di piste ciclabili di poche centinaia di metri fermi da anni (mi vengono in mente: Baiamonti e Monte Rosa, ancora chiuse) e le aiuole in mezzo agli svincoli periferici realizzate in un batter d’occhio.

    Ricordatevi le priorità dettate in campagna elettorale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.