"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Duomo – Le magnolie in fiore dietro al Duomo

Arriva la primavera, quest’anno un bel po’ in anticipo, visto l’inverno mite che abbiamo avuto, ed ecco che le piante iniziano a fiorire, regalandoci momenti magici.

In piazza del Duomo, sul retro della Cattedrale, dove possiamo ammirare la parte più antica del grande tempio milanese cominciato nel 1386, e dove si trovava il vecchio “Camposanto”, si trovano due magnifici esemplare di magnolia.

Le aiuole vennero realizzate già negli anni Venti, graziando uno spazio altrimenti rimasto a “secco” (acciottolato) per secoli, ma vi erano solo piccoli cespugli e fiori. Solo negli anni Cinquanta del ‘900 comparvero le magnolie.

Nell’aiola “meridionale, quella sul lato verso l’Arcivescovado, si trova un bellissimo esemplare di Magnolia denudata, chiamata anche magnolia yulan, una pianta decidua originaria della Cina centrale ed orientale.

Si tratta di un piccolo albero a foglie caduche che può presentare portamento arbustivo, fittamente ramificato e dalla chioma espansa; può raggiungere i 25 m in altezza. Ha foglie obovate, di un verde brillante, lunghe 15 cm e larghe 8 cm circa. La corteccia è di colore grigio scuro. In primavera produce infiorescenze con colori vivi che vanno dal bianco al violetto, passando per un rosa intenso. (foto Andrea Cherchi)

Mentre nell’altra aiuola, quella posta sul lato settentrionale dell’abside della cattedrale, verso Corso Vittorio Emanuele, si trova una splendida Magnolia Stellata, anch’essa pianta ornamentale da fiore della famiglia delle Magnoliaceae.
Anch’essa è un arbusto a foglia caduca che in primavera, sul tronco ancora spoglio, produce fiori bianchi di 10–16 cm, con fragranza di limone e a forma di “stella”. Le foglie sono lunghe dai 3 ai 5 centimetri e larghe dai 2 ai 3 centimetri, con bordi lisci e leggermente ondulati.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.