"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Duomo – I portici in rovina nella piazza principale della città

Periodo storico abbastanza brutto, e certamente complicato, ma che sta succedendo a piazza del Duomo e vie limitrofe?

Da anni i palazzi dei portici di piazza Duomo attendono un restauro e una riqualificazione che non arrivano. A rimarcare il degrado di via Mazzini (sul quale abbiamo più volte scritto alcune righe qui nel blog – articolo del 2017-) il lato che affaccia sulla via centrale dei Portici Meridionali, è transennato ormai da anni (2018-19) e in questi giorni è stato ulteriormente messo in sicurezza. Che tristezza.

Aggiungiamo che in centro sempre più vetrine spengono le luci, persino qui in piazza Duomo.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Tag: Duomo, Restauro, Degrado, Portici Meridionali, Negozi, commercio

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


7 thoughts on “Milano | Duomo – I portici in rovina nella piazza principale della città

  1. FT

    aggiungo un’altra segnalazione. con la scusa (credo) nei dehor, nella Galleria dei Longobardi hanno pensato bene di rovinare la vecchia “vasca” di piastrelline a mosaico verdi che rifletteva il lucernario ovale, con una spianata di cemento. Non so cosa intendano farne, se ri-piastrellare oppure semplicemente eliminare il dislivello, così quelli che corrono con il monopattino avranno la strada libera…

  2. GArBa

    che strano, è come se ci fosse stata una qualche forma di epidemia che ha colpito il mondo uccidendo l’industria del turismo…

  3. Anonimo

    Infatti, il commento idiota e razzista non l’ho capito neanche io -non che ci sia molto da capire- ma il degrado dei palazzi di cui si parla è merito della giunta comunale e dei proprietari degli stabili (che molto probabilmente sono ‘diversamente bianchi’ come il nostro amico avvocato suggerisce).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.