"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Lambrate – Primi passi per la riqualificazione del quartiere orientale in via Folli

Nel vasto distretto che Lambrate, c’è un settore ancora costellato da edifici in attesa di nuova vita. Come abbiamo visto utilmente sono partiti diversi cantieri in zona via Sbodio e via Egidio Folli. Qui sino agli anni Ottanta vi erano accora degli insediamenti industriali visto che ci si trova ai bordi del grande fiume milanese, il Lambro.

Già Patron Capital lo scorso ottobre ha stretto una partnership con FREO Group e con Bluestone finalizzata ad acquisire e sviluppare progetti residenziali a Milano. Uno di questi è un sito industriale dismesso in via Folli 24, che sarà oggetto di rigenerazione e trasformazione in un nuovo complesso residenziale di 40 appartamenti con servizi condominiali, destinati alla vendita frazionata.

L’investitore istituzionale paneuropeo specializzato in investimenti immobiliari, Patron Capital, ha firmato sempre insieme a Bluestone– società attiva nello sviluppo di progetti residenziali nel mercato milanese da oltre 20 anni – e FREO Group il contratto preliminare per l’acquisto di un’area ai civici 41, 43 e 45 di via Egidio Folli nel quartiere milanese di Lambrate. Nell’area sorgerà un nuovo complesso residenziale di 100 appartamenti con relativi box e cantine, per un totale di 9000 mq e un valore complessivo di c. 40 milioni di euro.

I lavori partiranno a inizio 2023 con la rimozione di due vecchie palazzine preesistenti e dell’ex fabbrica di biciclette “Cinelli”, mentre la richiesta di titolo edilizio sarà depositata nel corso della primavera del 2022. Lo Studio Scandurra ha già ricevuto l’incarico da Patron Capital, Bluestone e FREO per la progettazione.

Affidate invece a SCE Project la progettazione e direzione lavori a livello strutturale e impiantistico.

È la seconda operazione del programma previsto nella JV – siglata fra le società lo scorso ottobre – finalizzata ad acquisire e sviluppare immobili residenziali a Milano, con investimenti complessivi per circa €250 milioni. La prima ha riguardato l’acquisto di un’area al civico 24 di via Folli, anch’essa oggetto di rigenerazione e trasformazione in un nuovo complesso residenziale di 45 appartamenti destinati alla vendita.

Matteo Busà, Investment Director Partner di Patron Capital, ha dichiarato:

«Siamo estremamente soddisfatti di questa nuova operazione a Milano, una città nella quale crediamo molto. L’esserci assicurati questo promettente sviluppo in un mercato altamente competitivo dimostra l’abilità del nostro gruppo insieme ai nostri partners Bluestone e FREO di identificare e perfezionare operazioni fuori dal radar dei nostri competitors. Siamo già al lavoro su nuove operazioni e contiamo di espandere il nostro portafoglio in modo significativo nel 2022».  

Andrea BezziccheriPresidente di Bluestone, ha aggiunto:

«Annunciamo con orgoglio un nuovo step della partnership con Patron Capital e FREO che ci consentirà di riqualificare un’altra area del quartiere Lambrate, già protagonista di altri progetti di rigenerazione urbana. L’operazione conferma la spinta del residenziale in città e l’interesse degli investitori nei confronti di progetti immobiliari sostenibili e in linea con la richiesta del mercato, che continua a ricercare case di classe energetica alta in quartieri meno centrali e immersi nel verde ma ricchi di servizi e collegamenti efficienti».

Paolo Rela, Head of Asset Management Italy di FREO, ha affermato:

«Questo nuovo progetto di sviluppo testimonia la centralità della rigenerazione urbana e dei principi ESG nella strategia che la partnership con Patron Capital e Bluestone sta attuando a Milano. La sostituzione di edifici dismessi con un nuovo intervento di alta qualità architettonica e realizzativa contribuirà in maniera significativa alla trasformazione di questa area della città che, nei prossimi anni, sarà oggetto di rilevanti investimenti privati e pubblici e rappresenta quindi una delle zone più interessanti e dinamiche di Milano».

Agedi Italia ha agito in qualità di advisor dell’operazione.Tutte le iniziative in pipeline sono finanziate dal Fund VI, recentemente raccolto da Patron Capital. 

Referenze immagini: Duepiedisbaglaiti; Google Map

Lambrate, Via Sbodio, Via Folli, Via Rombon, Fiume Lambro

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


2 thoughts on “Milano | Lambrate – Primi passi per la riqualificazione del quartiere orientale in via Folli

  1. Luca

    Il giardino pubblico di via Folli ha una stradina che si affaccia sull’area di via Folli 24 dove ora si costruirà, che sembra essere una predisposizione per un futuro accesso al parco da via Sbodio. Sarebbe interessante capire se verrà effettivamente realizzato.

  2. Rocs

    Mmm ok via folli 24, è ancora considerabile in zona “via ventura” che ha un certo appeal. Ma le nuove residenze dopo il ponte non mi pare abbiano molta appetibilità…son lontane dai mezzi pubblici e praticamente sotto all ingresso della tangenziale…forse vanno bene per i dipendenti della bracco situata li affianco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.