"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Città Studi – Arriva l’Esselunga in Largo Murani

A Città Studi, quasi all’Ortica, sul lato meridionale di largo Murani, tra Via Riccardo Arnò e Via Temistocle Calzecchi (17), si trova un immobile commerciale di un solo livello, famoso per aver ospitato “Io e il legno” che presto sarà demolito per lasciare il posto ad un supermercato della catena Esselunga.

Da qualche giorno è stato affisso il cartello di cantiere, anche se la notizia già circolava da mesi. Chissà se l’arrivo del noto supermercato porterà un po’ d’ordine in questa parte del distretto, e soprattutto nel giardino centrale, da anni un po’ problematico.

Referenze immagini: Duepiedisbagliati

Ortica, Città Studi, Largo Murani, Degrado, Verde Pubblico, Arredo Urbano, via Strambio, via Inama, Via Arnò e Via Calzecchi, Supermercato,

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


6 thoughts on “Milano | Città Studi – Arriva l’Esselunga in Largo Murani

  1. Stefano

    Su quei muri c’è uno dei più antichi murales milanesi rimasti, lì dal 1977, 45 anni fa.
    Un pezzo della storia visiva di Milano che se ne va per lasciare il posto al solito parallelepipedo con la S, che deve fare concorrenza al Carrefour 50 metri più avanti.
    Ne rimangono solo un paio di quel periodo, e sarebbe giusto preservarli.
    Ma se la soprintendenza non è capace di proteggere l’Arengario da un tubo di plastica orrendo, figuriamoci proteggere un murale…

  2. jb

    Anche io mi auguro che venga preservato l’iconico (questo si) murale che abbellisce lo stabile sul lato di largo Murani.

  3. Anonimo

    Io eviterei di usare il termine “distretto”. Si è sempre parlato di quartieri e non vedo perché non continuare a fare così.

  4. Hey

    Ma dove avete letto che lo stabile verrà abbattuto? In realtà stanno restaurando l’interno e si tratterà, con molta probabilità, di realizzare una LaEsse più grande del solito, grande quanto il vecchio “Io e il legno”. Nessuna Esselunga alla “Fulvio Testi” per intenderci… La parte esterna verrà semplicemente ristuccata e riverniciata ed i murales potranno rimanere (se la proprietà vorrà).

    1. Edi

      >> si trova un immobile commerciale di un solo livello, famoso per aver ospitato “Io e il legno” che presto sarà demolito per lasciare il posto ad un supermercato della catena Esselunga. <<
      Quindi sì, qui dicono che di abbattimento si tratta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.