"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Castello – Cantiere riqualificazione piazza e via Beltrami: settembre 2022

Aggiornamento fotografico di settembre 2022 dal cantiere di via Beltrami (la via che unisce largo Cairoli con piazza Castello) e di Piazza Castello.

L’intervento per la riqualificazione di piazza Castello, uno dei luoghi-simbolo della città, prevede la sistemazione delle aree di via Lanza e via Beltrami, con la pavimentazione in granito bianco di Montorfano. Inoltre, prevede tre nuovi filari di alberi da piantare ai lati della piazza e la riqualificazione dei viali che la collegano a Foro Bonaparte, con l’asfalto che lascerà posto al calcestre. Progetto vinto nel febbraio 2017 dagli architetti Genuizzi, Strambio, Banal e Ragazzo. Tempo previsto: circa 500 giorni.

Qui il progetto definitivo con le modifiche della Sovrintendenza.

Come si vede, è stata aperta ai cittadini l’area di via Beltrami, antistante il castello, che unisce largo Cairoli con piazza Castello.

Naturalmente mancano ancora i raccordi coi marciapiedi laterali e il tratto finale verso piazza Castello.

Anche i bordi delle aiuole lungo la “risalita” verso la torre del Filarete sono stati già posati sul lato Nord ed è già stato raccordato con gli altri pezzi già posizionati verso via Quintino Sella e via Lanza.

Eccoci nella parte che da via Quintino Sella ci porta a via Lanza, dove erano stati rinvenuti i resti dei bastioni del Cinquecento e Seicento realizzati a scopo difensivo quando il castello divenne una caserma e fortezza durante le denominazioni spagnole. Le “ispezioni” e i rilievi dono stati conclusi e come si vede, probabilmente in accordo con la Sovrintendenza alle Belle Arti, sono stati lasciati e risotterrati. A questo punto crediamo che in quest’area non saranno piantate le nuove alberature (visto che sotto si trovano i resti delle fondamenta delle mura).

Qui come si presentava prima l’area.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi

Castello, Riqualificazione, Largo Cairoli, Via Beltrami, Arredo urbano, Foro Bonaparte, Piazza Castello, Castello Sforzesco




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


19 thoughts on “Milano | Castello – Cantiere riqualificazione piazza e via Beltrami: settembre 2022

  1. Emanuele

    ‘ > Naturlaemtne < mancano ancora i raccordi coi marciapiedi laterali e il tratto finale verso piazza Castello.'

    Cosa vi è successo alla tastiera?! 😱😅

    Il progetto sta uscendo molto bene, notevole (e inusuale) la cura dei dettagli.

    1. Renato S.

      Aspetto di vedere la conclusione. Al momento pare si siano dimenticati dei ciclisti e del battutissimo “corridoio” Cairoli-Catello. ma non voglio fare il piantagrane a prescindere.

      1. Anonimo

        Ciclisti? Chi sono?
        È normale che ci si dimentichi dei ciclisti, chi usa la bici è da sempre cittadino di serie c che non ha diritto a nulla di più che briciole.

        1. Ale

          Non è qui che servono le corsie x i cliclsti! Questa è area senza auto, perché spendere soldi qui? È sulle strade trafficate he servono aree protette per le 2 ruote!

          1. Andrea

            È un’area senza auto ma è piena di pedoni. Hai mai provato a pedalare in via Dante? Non è per nulla bello dover fare lo slalom tra le persone e dover essere pure in torto se malauguratamente qualcuno si fa male.

          2. Anonimo

            Anonimo 20.28 taci che se fosse per te li sarebbe ancora un parcheggio x voi tassisti… squallido.

          3. Anonimo

            Il parcheggio taxi è in in Cordusio.

            Perchè Formentini negli anni 90 pedonalizzò completamente e sul serio via Dante ma se aspettiamo qualcosa di concreto da Sala su Cordusio…possiamo andare in pensione.

          4. Anonimo

            Taci tu giargiana 23:06 e parla del paesello tuo.
            La prossima volta che vieni a Milano prendi una guida.

  2. Siroclaud

    Una distesa di marmo brutalista che fa a pugni con il contesto ottocentesco della piazza (e se si vuole medioevaleggiante dalla parte del castello). Alcuni anni di fastidioso cantiere per ottenere un quadro cimiteriale… Ma a Musocco avrebbero fatto prima, meglio e sicuramente con minore spesa!

    1. Lory59

      Concordo pienamente. Ormai la riqualificazione delle piazzze dal centro alla periferia) sono solo spianate di cemento senza alcun stile e tutte con la stessa impronta. Il verde è un miraggio e non si fa altro che togliere ciò che originariamente di bello c’era.

  3. Anonimo

    En una soddisfazione !! 7 anni, per mettere 4 panchine e piantare due alberelli , è una rivoluzione! Siamo tutti più orgogliosi della nostra Milano che cambia .

    1. Maury

      Ma scusate non doveva essere pieno di alberi come si vedeva nel rendering?
      cioè è una semplice piazza con due panchine!????
      Sti cazzi!

      1. Ale

        Gli alberi li mettono intorno al castello, non nella piazza se no bloccano la vista della torre. Hai letto il progetto prima di commentare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.