"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Sella Nuova – Un quartiere tra parchi, parcheggi, casermoni e cascine

 

2016_bisceglie_sellanuova_0

Sella Nova o Sella Nuova è il quartiere (purtroppo oggi più famoso col nome di Bisceglie per colpa della stazione della metro che si trova nell’omonima via) che si stende lungo un tratto della Forze Armate e poco prima di Baggio, tra Quarto Cagnino a nord e col Lorenteggio a sud. Si tratta di un quartiere popolare sorto attorno al nucleo antico della cascina Sella Nuova.

Tale toponimo, già attestato nel 1346, trae origine da Sala Nuova, dove sala stava per “abitazione signorile e deposito di derrate alimentari” (come San Pietro in Sala) ed indicava l’antico complesso originariamente appartenente alla famiglia dei Torriani, signori di Milano, poi divenuto dei Visconti. Tale nucleo originario si trovava dove oggi resiste, tra i moderni palazzoni la cascina Sella Nuova.

A Sellanuova erano unite le frazioni di Cassinazza, Cassina Garegnano Marcido, Creta, Maretto, Barocca e Cassina Linterno;  nel 1832 l’area ospitava una comunità di circa 800 abitanti. In età napoleonica, alla proclamazione del Regno d’Italia contava 135 abitanti. Nel 1808 Sella Nova fu annessa per la prima volta a Milano per volere del governo di Napoleone, recuperando l’autonomia nel 1816 con la costituzione del Regno Lombardo-Veneto. Nel censimento del 1861 il Comune di Sellanuova, come ne era stato modernizzato il nome, contava 333 abitanti. Fu definitivamente soppresso venendo annesso a Baggio nel 1869. Alla fine, nel 1923 anche il Comune di Baggio fu soppresso e annesso alla città di Milano facendo sparire quasi per sempre questo nome storico.

sella-nuova-1965

 

Come abbiamo potuto osservare, il nome Sella Nova oramai è rimasto legato alla vecchia cascina un po’ in rovina e alla via che segna il centro del quartiere. Il quartiere era popolarmente conosciuto come zona orientale di Baggio, ma con l’arrivo nel 1992 della fermata del capolinea della M1 di Bisceglie, questa denominazione ha avuto la meglio e ora la gente lo chiama così (noi cerchiamo sempre di chiamare coi nomi originari i quartieri, anche come memoria storica, e speriamo sempre che prima o poi anche le fermate della metro abbinino il doppio nome ai luoghi storici -Bisceglie/Sella Nuova).

Dal 1950 in poi, come ben si vede, l’espansione di Milano si inghiottì terreni e cascine storiche, compresa la Cascina Sella Nova.

La Cascina, inizialmente di proprietà dei Torriani, passò poi alla famiglia dei Visconti, loro avversari,e successivamente ai nobili Ghilio, signori di Gizzago e possidenti in Baggio, ai conti Archinto, che risultavano proprietari anche delle vicine cascine Barocco e Cassinazza, e per finire ai conti Bagatti Valsecchi. Questi ultimi trasferirono nella loro dimora a Milano, ora casa-museo in via del Gesù, un grande camino rinascimentale che si trovava nella sala della casa padronale.

La nobile cascina, che fu appunto residenza di campagna dei nobili milanesi, nel periodo che fu Comune indipendente divenne anche la sede comunale (fino al 1869).

Nel 1950 la cascina venne acquistata dalla società immobiliare De Angeli, e in seguito dalla società Sella Nuova; la destinazione d’uso rimase agricola ma fu limitata a causa delle nuove edificazioni sorte attorno all’edificio.

Nel 1980 il complesso di Sella Nuova venne espropriato dal CIMEP e nel 1982 fu ceduto al Comune di Milano; negli anni successivi le case dei salariati vennero distrutte per evitare l’occupazione da parte di inquilini abusivi e per lasciare spazio a nuove costruzioni.

(info insellanuova.it)

2016_bisceglie_sellanuova_1

Questa casa agricola è ciò che rimane dell’Isolino Lombardo, ora all’angolo tra via Basilea e via Lucerna.

bisceglie_sella_nuova_3bisceglie_sella_nuova_1

Di seguito alcune immagini della cascina che andrebbe salvata prima che faccia la fine, come abbiamo visto, della Cassinazza e sparisca per sempre. Ad esempio già nello scorso anno alcune parti del cascinale sono rovinosamente crollate. Lo spiazzo dinanzi il complesso antico è abbandonato ad un parcheggio dove spesso le autovetture sono prese di mira da ladri di periferia.

Sella Nova Immagine dal Catasto Teresiano del 1722

Sella Nova Immagine dal Catasto Teresiano del 1722

2016-10-23_cascina_sellanuova_1 2016-10-23_cascina_sellanuova_2 2016-10-23_cascina_sellanuova_3 2016-10-23_cascina_sellanuova_4 2016-10-23_cascina_sellanuova_5 2016-10-23_cascina_sellanuova_6cascina_sella-nova_1cascina_sella-nova_2cascina_sella-nova_3cascina_sella-nova_4cascina_sella-nova_5

Il resto del quartiere è per la maggior parte di edilizia popolare e convenzionata, abbastanza immerso nel verde soprattutto lungo la via Viterbo.

I servizi e i negozi scarseggiano, al contrario dei parcheggi: vista la vicinanza con la stazione M1 di Bisceglie, molte vie possiedono ai lati una discreta quantità di parcheggi che naturalmente sono congestionati nella settimana e vuoti la domenica.

bisceglie_sella_nuova_22016_bisceglie_sellanuova_2 2016_bisceglie_sellanuova_3 2016_bisceglie_sellanuova_4 2016_bisceglie_sellanuova_5 2016_bisceglie_sellanuova_6 2016_bisceglie_sellanuova_7 2016_bisceglie_sellanuova_8 2016_bisceglie_sellanuova_9 2016_bisceglie_sellanuova_10

Parrocchia San Giovanni Bosco

2016_bisceglie_sellanuova_11 2016_bisceglie_sellanuova_12 2016_bisceglie_sellanuova_13 2016_bisceglie_sellanuova_14 2016_bisceglie_sellanuova_15 2016_bisceglie_sellanuova_16 2016_bisceglie_sellanuova_17 2016_bisceglie_sellanuova_18 2016_bisceglie_sellanuova_19 2016_bisceglie_sellanuova_20 2016_bisceglie_sellanuova_21 2016_bisceglie_sellanuova_22 2016_bisceglie_sellanuova_23 2016_bisceglie_sellanuova_24

Qui fino al 1977 si trovavano le famigerate Case Minime, realizzate dal Regime negli anni Venti/Trenta del 1900 e destinate fra le due guerre agli sfrattati dagli sventramenti nel centro storico. Case diventate fatiscenti già negli anni Sessanta, una volta demolite furono al loro posto costruite altre case “popolari” che onestamente in alcuni casi, come per le case di via Saint Bon, a distanza di trent’anni non sono risultate migliori.

case_minime_forze_armate_baggio_1

bisceglie_sella_nuova_14 bisceglie_sella_nuova_13

La villetta-baita che si trova al 

bisceglie_sella_nuova_12 bisceglie_sella_nuova_11 bisceglie_sella_nuova_10

Il gruppo guidato da De Carli tra il 1975 e il 1977 realizza i due edifici a stecca di dieci piani, per complessivi 252 alloggi che si allungano tra le due vecchie cascine di Sella Nuova e Creta Nuova.

bisceglie_sella_nuova_14

Sullo sfondo di via Lucerna si stagliano i padiglioni dell’Ospedale Militare.

bisceglie_sella_nuova_9

Sotto la perduta Cascina Creta Nuova o Cassina Crea Inaugurata nel novembre del 1937, la Creta “Nuova” doveva essere una cascina all’avanguardia, con tutti i sistemi moderni per l’allevamento zootecnico e la coltivazione ad ortaglia. Era dotata di spazi funzionali ed abitazioni ampie, luminose e di tutti i comfort compresi i servizi igienici interni e l’allacciamento all’acqua potabile. Una vera innovazione, per l’epoca. Poi pian piano venne soffocata dalla nuova urbanizzazione.

bisceglie_sella_nuova_8

Verso Baggio il quartiere è delimitato dal canale scolmatore dell’Olona che prende il nome di Fiume Lambro Meridionale. Nel 2013 vennero consegnate le nuove case tra via Valsesia e via Prato. Mentre il canale del “fiume” dev’essere ancora sistemato.

bisceglie_sella_nuova_6 bisceglie_sella_nuova_5 bisceglie_sella_nuova_4

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


3 thoughts on “Milano | Sella Nuova – Un quartiere tra parchi, parcheggi, casermoni e cascine

  1. antonio

    Le cascine rimaste andrebbero tutte salvate.. ristrutturate e messe a disposizione per altri usi, nel caso fosse impossibile l’utilizzo agricolo.
    IL Comune dovrebbe impegnarsi in tutti i modi possibili per non perdere questo bene prezioso…

  2. Daniele

    L’ennesimo quartiere il cui nome non lo conoscono neanche i suoi abitanti. Solitamente gli abitanti del quartiere si identificano con Baggio, Bisceglie o Forze Armate…Sella Nuova non è solo una via! andrebbe diffuso così come il nome di tutti gli altri quartieri.

  3. Daniele

    L’ennesimo quartiere il cui nome non lo conoscono neanche i suoi abitanti. La gente del posto si identifica in Baggio, Bisceglie o Forza Armate…Sella Nuova non è solo una via! certi nomi storici dovrebbero essere più diffusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.