"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Loreto – Pronti ad un’altra battaglia?

Tra Loreto e Porta Venezia, a due passi da Corso Buenos Aires troviamo una delle più belle strade residenziali della città: Via Morgagni.

Case d’epoca, vegetazione lussureggiante, giardinetti ben curati, aiuole dedicate ai nostri amici a quattro zampe, un campo di bocce perfettamente in armonia con tutto il resto.

Quale sarà mai dunque il punto debole di questa bell’area? Presto detto: il parcheggio selvaggio. Tutti posteggiano l’auto ovunque, spesso in doppia fila, spesso non rispettando neppure le strisce gialle dei residenti e quelle blu a pagamento. La sera, poi, nei pressi di alcuni locali molto alla moda in Piazzale Lavater, all’estremo sud di Morgagni, si ha quasi l’impressione che le auto siano parcheggiate una sull’altra, tanto è forte l’intasamento che viene creato.

Qualche anno fa quest’area fu oggetto di aspre proteste da parte della popolazione residente, che osteggiava l’annunciata costruzione di un parcheggio ipogeo che avrebbe avuto lo scopo di decongestionare la via e restituire un po’ di pace al quartiere. Tanto si disse e tanto si fece, che i lavori di questo autosilo sotterraneo vennero bloccati e cancellati, in nome dell’ambiente e del rispetto per il verde. Vera fantascienza e molta disinformazione! Vinsero dunque i “no al parcheggio”, una vittoria scellerata a mio avviso, perché i miopi e poco lungimiranti residenti preferirono al temporaneo disagio del cantiere un perenne stato di inquinamento e caos.

Oggi il lato nord di Via Morgagni, Piazzale Francesco Bacone, sta forse per rivivere lo stesso paradossale incubo. Si parla di un nuovo parcheggio sotterraneo e la battaglia tra favorevoli e contrari pare sia già in corso. Inutile precisare come io la pensi.

Qui sotto una foto che testimonia questa battaglia all’ultimo box! Su un albero troviamo applicati due cartelli che trattano l’argomento, uno a favore e l’altro contrario, con tanto di indirizzi e-mail e pagine Facebook. Vediamo come andrà a finire. Intanto, a giudicare dall’immagine, la par condicio è perlomeno rispettata.

www.parcheggipiazzalebacone.com


Urbanfile utilizza mappe basate su dati ©️ OpenStreetMap contributors

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.