"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano – Che fine hanno fatto i 90.000 alberi?

Claudio Abbado, uno dei massimi rappresentanti della Cultura musicale italiana e milanese, ci ha lasciati, senza però portare a termine uno dei progetti più innovativi e coraggiosi che avrebbero potuto cambiare il volto di Milano: 90.000 nuovi alberi sapientemente dislocati in tutta la città, anche grazie al grande aiuto di Renzo Piano. Il progetto non fu portato a termine perché ritenuto irrealizzabile e troppo oneroso dalla Giunta precedente, ma non ci si spiega perché non sia mai stato riproposto all’Amministrazione attuale, arrivata solo qualche mese dopo e che ha fatto del verde un suo cavallo di battaglia. Il 2009 è passato da un pezzo e se il progetto era valido allora, lo sarà anche adesso. Un volta ripreso in mano non crediamo sia difficile trovare 15 milioni di euro per regalare un sogno verde alla nostra città!

Alcuni esempi di vie e luoghi che potrebbero essere alberate:
Ad Affori in Via Pellegrino Rossi

Alberi_Affori

In Corso Europa

Alberi_Corso Europa 1B Alberi_Corso Europa 2B

In piazza Fontana e via Pattari

Alberi_Fontana_Pattari 1B

In Via Giacomo Mora

Alberi_Giacomo Mora 2B

Sul Naviglio all’inizio dell’Alzaia Naviglio Pavese

Alberi_Naviglio–Pavese 2B

A Derganino in Piazzale Nigra

Alberi_Nigra

Tornando in centro, in via Cusani

Alberi_Via Cusani A Alberi_Via Cusani B

Oppure in Via Larga

Alberi_Via Larga 1 Alberi_Via Larga 2 Alberi_Via Larga 3 Alberi_Via Larga 5




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.