Milano | La Maddalena – Ex fabbrica Borletti cade ancora a pezzi

1926- Gruppo di orologiai inglesi in visita allo stabilimento Borletti in via Washington

Da motore dello sviluppo economico del capoluogo meneghino nel secondo dopoguerra, ad esempio di degrado e abbandono del tessuto urbano di oggi. L’ex fabbrica Borletti di via Costanza, un tempo fiore allocchiello della meccanica di precisione dell’industria milanese infatti è un rudere oramai da anni in una zona semi-centrale di Milano.

La Fratelli Borletti era un’azienda di Milano, nota per essere la proprietaria del marchio Veglia-Borletti. 1926: Gruppo di orologiai inglesi in visita allo stabilimento Borletti in via Washington a Milano  Fondata da Romualdo Borletti nel 1897 per produrre orologi su licenza della Società americana Westclock e di vari marchi svizzeri e tedeschi. Fu sviluppata dai figli Aldo e Senatore Borletti che convertirono l’azienda ad una produzione militare durante la prima guerra mondiale. Alla fine del conflitto l’azienda fu riconvertita a produzioni civili nel campo della meccanica di precisione: tra i suoi prodotti vi erano oltre agli orologi, strumenti per auto (in particolare contachilometri), macchine per cucire e strumenti di misura. (Wikipedia)

Si tratta solo di ua parte del vecchio stabilimento, visto che gli altri, tra via Washington e dintorni, sono già diventati un hotel, un grande magazzino e uffici. L’ex Borletti è nascosta nell’isolato dietro, tra le vie Costanza e Gessi e piazza Irnerio. Tre piani in stile liberty, finestroni, lucchetti ai portoni e recinzioni in filo spinato. Un peccato che versi ancora in questo stato dopo così tanto tempo. Nel frattempo son comparse anche delle transenne per crolli di calcinacci.

 

Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Lascia un commento