"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Zona Forlanini – Nuovi attraversamenti in Via Mezzofanti

L’attraversamento pedonale di via Mezzofanti sia all’altezza di via Sismondi che di via Devoto è da sempre pericoloso oggi accentuato dal fatto che sono in molti ad andare verso la nuova stazione ferroviaria Forlanini (attraverso l’accesso pedonale dalla vetta davanti alla Pizzeria Montreal). Le automobili spesso entrano nella via a forte velocità, approffittando del fatto che la via è larga e a senso unico.

La presenza anche della scuola (Primaria di via Mezzofanti 23 – Istituto Comprensivo De Andreis ) ha finalmente condotto il Comune a prendere il provvedimento di restringere la carreggiata e segnalare meglio l’attraversamento con via Sismondi.

2016-01-31_Via Cardinale Mezzofanti_0 2016-01-31_Via Cardinale Mezzofanti_2 2016-01-31_Via Cardinale Mezzofanti_1 2016-01-31_Via Cardinale Mezzofanti_3

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Zona Forlanini – Nuovi attraversamenti in Via Mezzofanti

  1. Nicola

    Questo genere di interventi dovrebbe essere fatto in tutta la città, rialzando le strisce pedonali a quota marciapiede, rendendo così l’attraversamento un vero e proprio dosso che rallenta le auto. Girando molto a piedi i rischi che si corrono sono alti

  2. S.

    Il lavori di restringimento della carreggiata stanno procedendo ben oltre via Devoto, fino a via Pannonia. Se il fine era mettere in sicurezza i passaggi pedonali, sarebbe bastato un dosso a quota marciapiede, come suggerito da Nicola. Invece hanno disegnato una gimcana, creando delle isole di cemento che invadono la carreggiata, peraltro senza nemmeno un’aiuola o un alberello (nonostante la via sia abbastanza larga da ospitare un filare di alberi). Il solo risultato che vedo è un bel toboga di cemento che congestiona il traffico ancor più di prima. Pessimo intervento.

  3. Raffaella ghislotti

    Vorrei complimentarmi con chi ha progettato questa bella schifezza. Immagino che il “genio” non abiti nemmeno in questa zona e quindi non ha nemmeno capito di aver peggiorato la situazione.
    Inoltre, creando queste isole di cemento, tanto brutte quanto inutili, e’ diminuita la zona di carreggiata “parcheggiabile” …..ma tanto lui avra’ il box, che gli interessa se la gente normale deve parcheggiare l’auto in strada e perdere un sacco di tempo a cercare un posto libero? Per non parlare del mattino dalle 8.30 alle 9.00 quando si forma una bella fila di auto da meta’ mezzofanti al semaforo di viale argonne, con inevitabile bomba tossica di gas di scarico che aleggia sulla zona e che noi, ma soprattutto i nostri bambini, dobbiamo respirare.
    GRAZIE DI CUORE!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.