"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Calvairate – Una zona “dimenticata”: parte 2

La forte presenza di quartieri popolari non aiuta a valorizzare la zona, nonostante, come abbiamo visto, il Comune nel corso degli anni abbia cercato di riqualificare molte zone della quartiere, come Piazza Martini, Via Laura Ciceri Visconti e Piazza Insubri. La presenza vicina del buco incompleto di Porta Vittoria e dell’abbandonato Ex Macello non aiutano la rinascita.

Qui altri articoli inerenti alla zona di Calvairate.

Di seguito alcune immagini di Piazza Martini,

2016-05-21_Calvairate_Quartiere_5

Il Piazzale Ferdinando Martini

2016-05-21_Calvairate_Quartiere_2 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_3 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_4 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_27 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_28 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_29 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_30 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_31 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_32 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_33 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_34 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_35 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_36 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_37 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_38 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_39 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_42 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_43

Il piazzale Ferdinando Martini è un bel piazzale ben tenuto e tutto sommato, sebbene ospiti un mercato settimanale, la soluzione realizzata dal Comune diversi anni fa non è per nulla brutta. Peccato che i parcheggi risultino sempre disordinati, ma la nostra fissa per l’ordine in questo caso è superabile. Il mercato del mercoledì è molto popolare e attrae parecchia gente, diventando anche abbastanza invivibile per lo scarso spazio a disposizione, meglio evitare di passare di lì con l’auto per non si rischiare di rimanere incastrati per lungo tempo.
2016-06-03_Calvairate_1
Calvairate_Quartiere_8
 I negozi si trovano in prevalenza solo sul lato nord della piazza, sotto la lunga stecca realizzata per il quartiere di case minime per l’istituto centrale per l’edilizia economica e popolare, progettate da Cesare Scoccimarro tra il 1948 e il 1951. Si tratta di 11 edifici alti dai 9 e 7 piani, collegati sul piazzale da una corpo basso a due piani.
2016-05-21_Calvairate_Quartiere_40
2016-05-21_Calvairate_Quartiere_41
Verso nord il quartiere, come abbiamo visto, confina con l’ex-scalo di Porta Vittoria, da anni un cantiere in attesa di un futuro, come per la Biblioteca del BAIC, in sospeso e forse annullata per sempre.
Calvairate_Quartiere_9
Tornando in piazzale Martini, ci dirigiamo verso sud.
Tra Piazzale Martini e Piazza Insubria, è presente una lunga e larga striscia di verde: si tratta di Via Laura Ciceri Visconti, alberata sui lati con magnolie e al centro con un bel giardinetto, fornito di area per bambini attrezzata. Sul lato a ovest della via si trova l’area commerciale, oggi ridotta all’essenziale per soddisfare il fabbisogno del quartiere. Peccato che anche qui, nonostante la via sia stata sistemata oramai da diversi anni, il marciapiede bello largo e ben tenuto sia invaso dalle solite automobili. In questa via, nel dopoguerra vennero costruiti dei bassi edifici per ospitare gli sfollati dei bombardamenti.
2016-05-21_Calvairate_Quartiere_19
Calvairate_Quartiere_6 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_26 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_25 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_24 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_23 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_22 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_21 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_20
Qui di seguito la biblioteca di Calvairate, che si diceva dovesse essere ristrutturata
Calvairate_Quartiere_7
 Come possiamo notare, in tutte queste vie “commerciali” mancano ristoranti o locali per la sera, tanto che a parte poche eccezioni e qualche gelateria, il quartiere soffre di scarsa vita notturna che dev’essere ricercata lungo viale Umbria o meglio in Corso Lodi e Porta Romana.
Proseguendo l’esplorazione del grande quartiere che è Calvairate, ci dirigiamo verso piazza Imperatore Tito, Piazza tutto sommato graziosa perché alberata e dotata di una grande aiuola. Peccato che come spesso succede, la piazza sia ben curata solo su di un lato, mentre l’altro è tenuto come un brutto parcheggio.
2016-06-03_Calvairate_4

2016-05-21_Calvairate_Quartiere_12 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_13 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_14 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_15 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_16 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_17 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_18 Piazza Imperatore Tito_1 Piazza Imperatore Tito_2 Piazza Imperatore Tito_3 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_11

Anche Piazza Insubria ha un bel pacchetto al centro ben curato come Piazzale Martini.

2016-05-21_Calvairate_Quartiere_9 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_10

Qui le vie sono molto larghe, come Via Baldassare Oltrocchi che collega Piazzale Martini con Piazza Imperatore Tito e che potrebbe essere alberata, invece i suoi marciapiedi larghi vengono usati come parcheggio.

2016-06-03_Calvairate_2 2016-06-03_Calvairate_3

Dirigendoci poi verso piazzale Cuoco, ci imbattiamo nel “capolavoro” architettonico della zona, il quartiere Maurilio Bossi (oggi Molise), che occupa un intero isolato urbano (di circa 2,5 ettari, oltre la metà della quale riservata a spazi di attraversamento, cortile e giardino), limitato dalla maglia del piano del 1912, compreso fra via degli Etruschi, viale Molise, via Faà di Bruno, con un fronte su piazza Insubria. I progettisti, Cesare e Maurizio Mazzocchi (padre e figlio, che aderirono ai principi del razionalismo e che ebbero una consuetudine progettuale con la Società Umanitaria), vinsero un Concorso a inviti del 1932 per la progettazione del nuovo quartiere indetto dall’IFCP per ospitare 2.250 abitanti. Il quartiere presenta evidenti riferimenti agli Hoefe viennesi.

2016-05-21_Calvairate_Quartiere_51

2016-05-21_Calvairate_Quartiere_52 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_53 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_54 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_55 Calvairate_Quartiere_1 Calvairate_Quartiere_2 Calvairate_Quartiere_3

Purtroppo, come molti quartieri popolari, anche questo soffre di molti problemi sociali e non (elevata morosità degli affittuari, degrado, case immobili che necessitano di ristrutturazioni). Noi ci limitiamo all’estetica architettonica, che lo rende un quartiere abbastanza interessante.

Altre case popolari della zona si trovano lungo la via Privata Ugo Tommei, che formando una specie di Y fa da ossatura al quartiere costruito negli anni Venti . Case che, volendo vedere, sono anche belle a vedersi, ma che anche in questo caso presentano non pochi problemi. Ora Aler sta provvedendo a recuperarne l’aspetto esteriore (il civico 4 è in ristrutturazione dal 2014).

2016-05-21_Calvairate_Quartiere_7

2016-05-21_Calvairate_Quartiere_8 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_6 Calvairate_Quartiere_4 Calvairate_Quartiere_5

Tra le varie architetture segnaliamo anche la bella palazzina anni trenta posta all’angolo tra le vie Luisa Sanfelice e Calvairate.

2016-05-21_Calvairate_Quartiere_46

2016-05-21_Calvairate_Quartiere_47 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_48 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_50 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_49

Sempre in via Luisa Sanfelice, al 3 si trova una bella palazzina del Primo Novecento, forse superstite al vecchio assetto della zona, quando era ancora un villaggio. Qui si trova l’Associazione Casa di Vetro, un centro culturale connesso con diverse realtà.

2016-05-21_Calvairate_Quartiere_44 2016-05-21_Calvairate_Quartiere_45

 

[Google_Maps_WD id=7 map=7]

 Proseguiremo con un ultimo articolo il nostro giro di Calvairate.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


3 thoughts on “Milano | Calvairate – Una zona “dimenticata”: parte 2

  1. robertoq

    Ma che fine ha fatto il progetto della nuova biblioteca?
    Ricordo che un paio di anni fa c’erano state le solite polemiche sul progetto (due residenti contrari ed un bel comitato a Milano non è difficile trovarli quando vuoi far qualcosa di nuovo), ma che fosse addirittura stato finanziato.
    Se avessero cancellato il progetto sarebbe un vero peccato, perché la zona è abbastanza ben pianificata con ampie strade e piazze verdi ma è oggettivamente ben poco vivace (per non dire altro…)

  2. Camillo

    Complimenti per l’articolo.
    Mi sembra che la facciata del palazzo in Piazzale Martini 9 sia stato progettato dall’architetto Giò Ponti.
    Avete qualche informazione in merito?
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.