"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Pasquirolo – Cantiere Beccaria-Servi, quasi pronto

Quanto è migliorata piazza Beccaria? Decisamente. Queste sono le ultime foto che abbiamo scattato al cantiere di Piazza Beccaria e di Largo Corsia dei Servi. Due aree pedonali da lungo tempo ma che non avevano più arredo urbano e decoro. I lavori sono quasi ultimati, manca solo un tratto davanti al cantiere del palazzo da completare  (da almeno due decenni) di piazza Fontana e attorno alal chiesetta di San Vito al Pasquirolo.

Alcune aree sebbene completate, sono ancora recintate dalla rete di cantiere.

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


4 thoughts on “Milano | Pasquirolo – Cantiere Beccaria-Servi, quasi pronto

  1. Anonimo

    Bene! Ma male, malissimo perchè tutta la piazza se non presidiata, diventerà un enorme parcheggio per moto e motorini, come già si vede in una foto. A Milano lo sostengo da sempre, non esiste praticamente un’area veramente pedonale, forse si salva solo il sagrato del Duomo, per il resto auto e moto ovunque, su tutti i marciapiedi e slarghi

  2. robertoq

    Dalle foto si intravvede il bikeMI ma non vedo nessuna rastrelliera per bici, e vederne una legata ad un palo mi fa pensare che non ci siano? Spero sia solo un ritardo nei lavori di posa.

    Comunque spero proprio che non diventi un gigantesco parcheggio per moto motorini e scooter – anche se non mi faccio molte illusioni in proposito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.