"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Cascina de Pom – Un bel murales che colora il quartiere

Nell’angolo nord-ovest, incastrato tra la Martesana, le ferrovie e via Melchiorre Gioia, c’è una via senza nome che termina contro un cancello. A delimitarne un lato si trova il muro di cinta delle palazzine del civico 61 di via Gianfranco Zuretti, che si sono colorate con bellissimi colori, come quelli dell’arcobaleno.

Infatti nel weekend scorso è partito un progetto di rigenerazione urbana collettiva per combattere il degrado con l’arte (i muri erano coperti letteralmente dalle solite stupide tag che imbrattano la città ovunque). Le opere sono state eseguite da un gruppo di 14 artisti di fama internazionale del Looper Fest & Zu Art Day. Questa è la città che vogliamo, la bella street art e non i soliti scarabocchi realizzati dai soliti vandali.

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Cascina de Pom – Un bel murales che colora il quartiere

  1. Sergio

    Bellissimi mural, davvero. Una precisazione: si dice “mural” al singolare, non “murales”, che è invece il plurale (e i plurali di lingue straniere non dovrebbero mai essere impiegati in scritti in lingua italiana).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.