"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Tre Torri – Aggiornamento Curvo: agosto 2018

Alcune immagini che mostrano i progressi alla torre progettata dall’architetto Daniel Libeskind, il Curvo nel quartiere di Citylife a Tre Torri a metà agosto 2018. In questi giorni é stato raggiunto l’11 piano e a breve sarà alzata una delle gru.

La torre, che una volta conclusa avrà un’altezza di 175 metri, è arrivata all’ottavo e nono piano circa. Nel frattempo sono comparse le prime due lettere che comporranno il nome della società che andrà ad occupare il grattacielo curvo, PwC (che però in questa composizione incompleta -WC- ricorda più la presenza di un servizio igienico indispensabile al genere umano).

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


31 thoughts on “Milano | Tre Torri – Aggiornamento Curvo: agosto 2018

  1. Anonimo

    PwC fa revisione e fornisce consulenza tributaria e legale a una bella parte delle aziende padane e viste alcune “disavventure” coi soldi in cui è incappata la “padania” stessa, ce n’è gran bisogno….

    Detto questo non sono sicuro che la versione finale del curvo sia la più bella di tutte quelle che abbiamo visto negli anni e non solo per l’altezza, ma son contento lo stesso che finalmente si faccia.

  2. Precotto doc

    Ormai superato ,vecchio di 15 anni , delle varie versione questa è la peggiore , p.s, padano doc originale , non te la prendere , sono l infami degl INTELIGHENTI , stanno morendo e Sono capaci di tutto , alla fine mi fanno pure pena

    1. Anonimo

      Ma a voi 2 vi pagano per infestare di politica i blog, o siete tristi e basta? O magari siete consiglieri comunali o regionali che anziché lavorare perdete tempo su internet… ossessionati dalla vostra poltrona

      1. Anonimo

        Anonimo 15,30 ,e delle 00, 14 chissà perché ti da fastidio !!!! Stai sempre a defendere il tuo buonista sindaco , io non ho padroni, guardati sei viola dalla rabbia, ti nascondi dietro al nome anonimo così puoi fare quello che vuoi , oggi così domani ti posti con un altro nome , sei un falso

  3. Anonimo

    trovo veramente squallido aggiungere provinciali e biechi commenti di politica ad un blog di architettura e che descrive i progressi di Milano. penso che poveri e miseri siano coloro che commentano notizie legate alle infrastrutture con volgari messaggi a favore della Padania e di un partito arrogante.
    mi piaceva questo blog ma se l autore continuerà a permettere propaganda elettorale a favore della lega non lo consultero’ piu’.

    1. _

      Moderazione incisiva anche con chi spernacchia in modo beota qualsiasi nuovo edificio a Milano (magari bellissimo) se non è colorato come un murale.

      E moderazione incisiva con chi non ha altro da dire e non che le auto vanno abolite perchè puzzano e occupano spazio.

      Moderazione incisiva con chi riduce ogni questione a “abbasso i parrucconi”

      Moderazione incisiva con chi riduce il forum ad una lagna di “servono più alberi” (pure sulle scale del Sagrato del Duomo)

      Quando inizi con moderazione e censura non sai mai dove arrivi…. 🙂

      1. Anonimo

        Non fare il finto verginello…
        Moderazione significa semplicemente rimuovere commenti a base di insulti e razzismo. Con questo criterio, alcuni personaggi si vedrebbero cancellati il 90% dei loro contributi e non ci sarebbero neppure le risposte alle provocazioni.
        Se poi togliamo anche le patetiche guerre tra fascistoidi, comunisti e padanisti… restano solo commenti di architettura.

        Il blog era così fino ad un anno fa… ora è ridicolo.

      2. Renato S.

        Mannò La moderazione è possibile, senza diventare l’organo del minculpop. Ovviamente richiede cervello.
        Una cosa sono le opinioni citate, che non condivido e convengo ricorrano fin troppo, altre sono le stoltaggini politiche ripetute fino all’infinito.

      3. Anonimo

        A me un blog moderato interessa meno.
        A quel punto vado a discutere coi soliti 25 manzoniani di SSC o meglio ancora parlo di queste tematiche coi miei colleghi o amici (anche se poi ci diciamo sempre le stesse cose)

        1. Anonimo

          Un moderatore dovrebbe solo rimuovere commenti totalmente fuori tema, o pregni di insulti per chi ha opinioni diverse.
          A quel punto torneremo ad aver un bel blog… ora puzza di politica becera

  4. PADANO.DOC

    Post 15.06 : Bravo !!

    Le elezioni comunali si avvicinano, mandiamoli definitivamente a casa questi falliti del bla bla bla, sono una metastasi sociale !
    È inevitabile commenti politici sul comune di qualsiasi colore politico, visto che il comune decide tutte le opere pubbliche e decide in gran parte con ke autorizzazioni su opere private.

    ( Fotocopiate i commenti dei sinistroidi falliti come Renato, quando ci sarà la nuova giunta di destra fra un paio di anni, scriveranno sul blog che il colorato caduto in bicicletta a causa di una buca è dovuto al clima fascio-leghista che semina odio anche sulle strade… qualsiasi cosa accadrà sarà colpa del comune fascistoide…Ahahah incredibile quanto siano ipocriti !)

  5. Wf

    Basterebbe ignorare i 2 scemi di guerra che utilizzano il blog solo per infangare l’operato di questa giunta semore è comunque evidentemente per fini esclusivamente politici che non c’entrano nulla con finalità urnbanistiche che non siano l’invidia del pene rispetto ai grattacieli più alti.

    Due cose dovrebbero fare.
    Fare funzionare trenord.
    E fare funzionare le case aler Milano.
    Invece di utilizzare il blog per le loro campagne diffamatorie.

    1. Anonimo

      Hai scordato che devono smetterla di finanziare autostrade inutili come la pedemontana e la brebemi e i parcheggi che servono solo ad attirare traffico 😉

      In ogni caso non ho mai visto due umarell che dopo dieci minuti davanti alle cesate di un cantiere non fossero in disaccordo su qualcosa, specie se si parla di “politica”.
      Quindi se vuoi essere la “voce delle città” un elemento distonico e antagonista lo devi mettere in conto. Poi come giustamente dici sarebbe più intelligente evitare di commentarci sopra ogni volta, sempre e comunque.

  6. Precotto doc

    wf sei una persona falsa !!! Sei sempre il primo a esaltare questa giunta postando articoli , tu non fai politica ? Hai attaccato il governo per i finanziamenti delle periferie , hai messo 49 milioni di euro per la condanna della lega e vieni qua a fare il superiore , anonimo che interviene sempre con i post sulla politica della regione adesso si scandalizza , critico la città dove vivo, governata da questa giunta è da questo sindaco perché non mi piace , lo so che vi rode , ma prima quando c era la Moratti eravate voi al mio posto , non andava bene niente ! Quando si tratta di verde pubblico , graffiti , manutenzione , strade , critico , quando si parla di architettura privata no ,

  7. SFERA EBBASTA

    Comunque voi ebeti non potrete mai capire i vantaggi di un’urbanizzazione diffusa e integralmente connessa con le periferie circostanti, vorrei ribadire il concetto che mi piace il cazzo

    1. Anonimo

      Beh, gli umarell parlano, discutono e litigano tra loro davanti alle cesate dei cantieri.

      Poi ogni tanto – specie quando d’estate fa caldo e c’è poca gente in giro – arriva il pazzo della zona a sparare frasi senza senso.

      A quel punto tutti gli altri se ne vanno, sperando che il giorno dopo il bravo medico che segue il personaggio, torni dalle ferie e gli rifaccia la ricetta. E che la farmacia riapra.

      Di solito è questione di pochi giorni e tutto torna a posto. 🙂

      1. Anonimo

        Gli immigrati passati degli anni 60 e quelli attuali , molto simili nella cultura, non sanno cosa sono le pastiglie… Infatti basta far visita ad un carcere e scopri che sono tutti loro…passati e presenti…altro che pastigliette gli darei….

  8. Anonimo

    Una moderazione anche a posteriori verso certi commenti (razzismo, bieche argomentazioni politiche) sarebbe auspicata, non credo sia troppo impegnativa da gestire…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.