"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Rozzano – Aperto prolungamento della linea 15

Come anticipato QUI nella mattinata di oggi è stata aperta la tratta che prolunga, a Rozzano, la linea tranviaria 15 dal vecchio capolinea di viale Romagna al nuovo di via Guido Rossa.

 

Dopo lunghi anni d’attesa si vedono finalmente passare sui nuovi binari i tram e da subito appaiono numerosi gli utenti del servizio, grazie anche al fatto che le corse sembrano essere piuttosto frequenti.

 

Qualche appunto va comunque fatto, poiché ci sono alcuni dettagli che sembrano non finiti o comunque trascurati, come la mancanza di erba sul parterre tranviario, forse in attesa di una stagione più favorevole a una nuova semina. Ma, soprattutto, la mancanza alle fermate di sedute e di pannelli elettronici che indichino i tempi di attesa del tram. Auspichiamo che si tratti di una cosa temporanea e che si provveda a rimediare quanto prima.

 

Il vecchio capolinea, di lato a viale Romagna, con l’anello tranviario e le banchine sormontate dalle grandi pensiline, è ormai definitivamente dismesso e non verrà in futuro più utilizzato neanche per eventuali limitazioni di servizio (per esempio in caso di guasti di vetture nella nuova tratta). Infatti i binari di raccordo con la linea sono stati rimossi durante la pausa estiva; destino che riguarderà anche i binari del vecchio anello, con la rimozione completa dei vecchi impianti tranviari per poi dare all’area un’altra destinazione.

 

Nonostante i notevoli ritardi nei lavori, che hanno posticipato di anni l’apertura di questa nuova tratta, oggi finalmente si può essere soddisfatti per questa ulteriore crescita della rete di trasporto tranviario milanese, già tra le più estese d’Europa.

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


6 thoughts on “Milano | Rozzano – Aperto prolungamento della linea 15

  1. Anonimo

    Prima erano 27 fermate per andare fino a Duomo. Adesso sono 32.

    Se da Rozzano a Duomo ti fermi TRENTADUE volte per aprire le porte far scendere e far salire la gente, come puoi pensare di essere un servizio efficiente?

    E questo ai prescindere dai semafori…che al di la degli annunci sono ancora tutti li e tutti belli rossi.

    1. Marco

      Condordo! Riduciamo a 16 le fermate.
      Ma poi non lamentiamoci se per prendere il tram dobbiamo fare 1km a piedi per raggiungere la fermata, perché ci hanno eliminato quella proprio sotto casa che era così comoda.

  2. Andrea

    La rete tranviaria di Milano e’ una delle piu’ estese d’Europa,vero…ma anche una delle piu’ lente! Il tram 15 ne rappresenta tutte le criticita’!Pur essendo una linea ristrutturata con nuovo percorso nel 2003,quasi interamente con corsie riservate,impiega quasi un ora per collegare Rozzano con il centro…un eternita’!I tram vanno lenti anche nei tratti esclusivi come via dei Missaglia,non hanno la precedenza ai semafori e soprattutto fanno troppe fermate vicine tra loro.Il tracciato quindi,anche se di pochi chilometri,viene percorso ad una velocita’ ridicola,quasi quella di un pedone…Vogliamo confrontare la metrotranvia 15 (nome del tutto inadeguato alle prestazioni della linea) con la linea T1 di Firenze?23 Minuti per fare quasi 8 chilometri da Scandicci a Santa Maria Novella! ATM Svegliaaaaaa!

    1. Marco

      Infatti, fermate come Scuola Santa Rosa, Sant’Abbondio, Boifava, Agrippa-medeghino-Volvinio ecc… andrebbero tolte o razionalizzate

  3. Mauro

    Concordo.
    Ma almeno questa l hanno fatta la metrotramvia interperiferica nord di cui parlano da più di 20 anni ha solo un capolinea davanti la stazione fs Certosa è neanche funziona. Per i binari chissà forse tra altri 20 anni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.