"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Castello – Grandi pulizie per la Turta di Spus

La grande fontana che si trova davanti al Castello Sforzesco è di sovente sottoposta ad interventi di pulizia, come è stato effettuato oggi pomeriggio.

La fontana venne costruita dall’AEM (azienda Energetica Milanese) nel 1936 in occasione di una visita di Mussolini a Milano per incontrare i reduci della guerra abissina e fu posizionata nello spazio antistante la torre del Filarete del Castello Sforzesco.

La fontana ha un diametro di quasi 40 metri, è costituita da un corpo centrale più elevato, inserito in una serie di vasche poste a raggiera, degradanti, dalla più elevata verso il castello alla vasca più bassa verso largo Cairoli. Grandi getti d’acqua verticali animano l’insieme.

Per la sua forma vagamente simile ad una torta nuziale, fu subito battezzata dai milanesi dell’epoca “la torta degli sposi(la turta di spus).

Nei primi anni Sessanta venne rimossa perchè l’area dove sorgeva divenne un cantiere per la costruzione della stazione Cairoli della prima linea della metropolitana milanese ed è rimasta per quasi 40 anni smontata nei magazzini comunali. Solo nel marzo 2000, dopo un consistente restauro ritornò al suo posto.

Nel luglio 2014, in preparazione dell’expo 2015, la fontana ha subito un intervento conservativo, durato circa tre mesi che ha comportato il rifacimento della impermeabilizzazione, la pulizia e la sostituzione delle parti marmoree usurate o sottoposte a gesti vandalici. Anche nel 2013 la fontana è stata imbrattata con vernici colorate nel corso di manifestazioni studentesche.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.