"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Magenta – Via Vincenzo Monti, fermate ATM: dicembre 2019

Tra le vie dove sono in corso i lavori per l’adeguamento delle fermate ATM vi è anche via Vincenzo Monti.

Lungo la via Vincenzo Monti a Porta Magenta, da largo Quinto Alpini sino a via Virgilio, sono attualmente in lavorazione 5 fermate ATM con adeguamento di pensilina e allargamento marciapiedi.

Qui di seguito possiamo vedere quella prossima a Largo Quinto Alpini e quella in corrispondenza con via XX Settembre.

Queste due fermate, che corrispondono a piazza Virgilio, sono ancora da riqualificare. Come si vede, la situazione era abbastanza “ridicola” che vedeva gli utenti districarsi tra le auto parcheggiate per poter accedere al tram in sosta.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


9 thoughts on “Milano | Porta Magenta – Via Vincenzo Monti, fermate ATM: dicembre 2019

  1. Zynisch

    Sapete se, con l’occasione, verranno realizzate le fermate del 16 e del 19 in Largo D’Ancona? La vecchia fermata comune, a monte dell’incrocio, è stata soppressa da almeno due anni e sostituita da due distinte a valle, ma allestite “provvisoriamente” da allora…

  2. Anonimo

    Ovviamente non si può che salutare con favore questo tipo di interventi, ma al contempo non si può anche non sottolineare che come al solito sono isolati e slegati da un contesto che rimane di totale sciatteria o quasi. Come mettere una pezza di seta su una tela di sacco consunta.

    Capisco che ci sono limiti di budget, ma non si poteva cogliere l’occasione non dico per un restyling, ma almeno per sistemare i marciapiedi e magari mettere dei dissuasori?

    Molto eloquenti le foto 12 e 13 con le auto parcheggiate davanti alle pensiline. Come al solito, disabili, anziani, mamme (o papà o nonni) coi passeggini non esistono.

    1. Wf

      Anonimo 11.34
      Esattamente.

      Tolleranza zero contro le auto.

      Per le fermate dovrebbero avanzare il marciapiede come uha pedana a orecchio di elefante.
      Questo impedirebbe fisicamente la sosta tra il tram e la fermata.

      Dissuasori mai abbastanza in questa città

  3. Anonimo

    Stessa cosa in Amendola. Auto bloccano la stazione dell’autobus. Basta con l’incivilità degli automobilisti. Bisogan mettere dei limit, dissuasori ecc.

  4. Milanese

    Così ogni volta che il tram si fermerà alla fermata si creeranno code chilometriche dietro ad esso, con più rallentamenti, più smog, più caos…

    1. Bruno

      L’alternativa che proponi sarebbe di lasciare il marciapiede a distanza e superare il tram a destra mentre le persone salgono e scendono dal mezzo?

  5. eleonora

    purtroppo un ennesimo spreco di denaro pubblico.Tutta la strada era stata asfaltata totalmente lo scorso anno.Si poteva trovare il modo ,lo spazio c’era, di inserire una pista ciclabile.Che senso ha una distesa di cemento rivestito random di piastrelle???Non è aumentato il verde, le bici non potranno più circolare,perche estremamente pericoloso, mancando lo spazio tra rotaie e banchine.Fermo restando che i residenti si vedono spazzati via tutti i posti auto
    a loro destinati..E siamo in una zona di case d’epoca dove non esistono garage ne condomini con parcheggi sotterranei.Un’intervento alla via andava sicuramente fatto,ma ragionato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.