"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Venezia – Cantiere di Piazzale Lavater: fine maggio 2021

Aggiornamento di fine maggio dal piccolo cantiere per la riqualificazione, tanto attesa, di piazzale Lavater nel distretto di Porta Venezia. Ricordiamo che i lavori partiti nello scorso dicembre.

Il progetto prevede un totale ridisegno dello spazio pubblico dove saranno allargate le aree pedonali, ridotti gli stalli dei parcheggi (dove quei pochi che rimarranno saranno solo per i residenti) e spostato, in via Morgagni l’area cani, ora al centro della piazza.

Intanto la parte verso via Jan e via Omboni inizia ad essere completata o quasi, e naturalmente sta già cambiando completamente aspetto.

piazzale Lavater, Riqualificazione, Porta Venezia, Verde Pubblico

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


8 thoughts on “Milano | Porta Venezia – Cantiere di Piazzale Lavater: fine maggio 2021

    1. Anonimo

      Può essere che sia previsto un abbassamento dell’asfalto, l’ho visto fare in via Rovereto dove strati e strati di vecchio asfalto sono stati eliminati abbassando la sede stradale per livellare nuovamente tutto.

      Speriamo che alla fine lo spazio alle auto sia veramente ridotto, tutta la zona è un delirio di auto ovunque. Va tolto fisicamente lo spazio dove le auto possono stare, così si riduce anche il numero di persone che le usano.

  1. Anonimo

    Incredibile come basti togliere un po’ di asfalto e un po’ di macchine per cambiare completamente faccia a uno spazio pubblico, anche senza chissà quale restyling.

    1. Anonimo

      È ora di Corso Buenos Aires pedonale. Mezza città ne gioverebbe. Basta auto e moto guidate da decerebrati a intasare tutto, che vadano a sgasare sulle loro belle tangenziali. La città va restituita ai cittadini.

  2. Anonimo

    Pedonalizzare ancora di più. Non dobbiamo arrenderci. Lo spazio pubblico è per i cittadini e non per parcheggiare automobili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.