"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Morivione – Cantiere stazione Tibaldi – Bocconi: ottobre 2022

Aggiornamento di ottobre 2022 dal cantiere, oramai a buon punto, per la costruzione della nuova stazione ferroviaria Tibaldi-Bocconi ( in questo articolo, il progetto) all’altezza appunto di Viale Tibaldi via Fedro, vicino all’Università Bocconi nel distretto di Morivione/Porta Lodovica. Gli ingressi principali alla nuova stazione saranno uno in via Fedro e l’altro in via Carlo Bazzi. Mentre l’entrata in servizio della stazione, se tutto andrà bene, sarà nel 2023 come fermata della linea suburbana S9.

Cominciamo la “visita” del lato di via Fedro, dove, come si vede, i lavori sono praticamente ultimati. Su questo lato i trova una scalinata e il corpo ascensore.

Passando sotto il ponte ci portiamo verso Piazza Caduti del Lavoro e via Pietro Preda, dove sul lato a sud della stazione si trova la vela di copertura e ingresso decisamente più appariscente.

Qui di seguito due immagini delle aree di confine coi vicini complessi residenziali ora ripristinate.

Ed ecco l’accesso principale da via Carlo Bazzi, dove, oltre alla stazione, si sta lavorando alla sistemazione dell’area d’accesso. Non possiamo non chiederci se sia un’istallazione post moderna la selva di pali per la luce che è stata sistemata tra le aiuole e i percorsi pedonali che portano verso il campus della Bocconi.

Concludiamo con le foto che mostrano l’accesso, sempre da via Carlo Bazzi, ma sul lato meridionale della stazione.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi; Valter Repossi

Viale Tibaldi, via Fedro, Università Bocconi, Morivione, Porta Lodovica, via Carlo Bazzi, Ferrovia




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


7 thoughts on “Milano | Morivione – Cantiere stazione Tibaldi – Bocconi: ottobre 2022

  1. GG

    Effettivamente 12 lampioni LED per 500m² fanno un sacco di fondi pubblici da buttare…già mi vedo gli articoli con i poveri inquilini del palazzo di fronte che fanno un esposto per inquinamento luminoso ahahah

  2. Federico

    Molto bene. Ce ne vorrebbero altre sparse per la città nell’ottica di un servizio ferroviario di tipo metropolitano esteso.

  3. Manuel

    Ma chi ha fatto, se mai lo è stato fatto, il calcolo illuminotecnico?
    Se installi pali alti è per ridurre il numero di punti luce altrimenti si installano delle armature basse adatte a zone con passaggio pedonale come in questo caso.
    Senza parole….

  4. Roberto

    Mi sembra giusto mettere tanti lampioni se si vuole che di sera ( fra poco sarà buio alle 18,) i ragazzi possano raggiungere la stazione in tranquillità.
    Ricordo che i nuovi campus della Bocconi prevedono attività anche di sera e comunque sono aperte le biblioteche fino a mezzanotte

  5. CM

    Troppi angoli ciechi che si prestano molto bene all’aggressione serale e all’accampamento abusivo e bivacchi per molestie ai passanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.