"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Nuova – Cantiere UnipolSai: pronti via

Possiamo finalmente dire che il cantiere per la torre UnipolSai, il “Nido verticale” progettato da Mario Cucinella Architects è cominciato. Primi sopralluoghi e primi oggetti da cantiere sistemati nella grande fossa dello scavo, già pronto da anni.

L’edificio si sviluppa per 23 piani fuori terra – e 3 interrati – per un’altezza di quasi 120 m e una superficie totale di 31.000 mq. La facciata, rappresentata da una geometria a rete, è metafora del sistema a rete delle relazioni ed è elemento fondamentale per la costruzione dell’immagine naturale dell’edificio. Realizzata in acciaio, legno e vetro, la torre ospiterà spazi commerciali, un grande auditorium di oltre 270 posti, gli uffici e, in copertura, una serra-giardino panoramica con un’area dedicata a ospitare eventi pubblici e culturali.

Ringraziamo per le foto Andrea Pace

 

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


9 thoughts on “Milano | Porta Nuova – Cantiere UnipolSai: pronti via

    1. Popi

      Cucinella stesso spiega in un video, dove parla a lungo della sua creazione, come i 120mt fossero l’altezza massima raggiungibile in virtù della regola dei 60°.

        1. Popi

          http://mediagallery.comune.milano.it/cdm/objects/changeme:56114/datastreams/dataStream1040054932353380/content?pgpath=ist_it_contentlibrary/sa_sitecontent/segui_amministrazione/statuto_regolamenti/regolamenti/ef/edilizio

          Art. 86.4 del RE Comune di Milano:

          “Ferma restando la distanza minima assoluta di 10 metri nei casi di cui al precedente comma 3, in tutti i casi di nuova costruzione e in tutti i casi
          in cui si modifichi l’ingombro fisico dei fabbricati, gli interventi devono inoltre essere progettati in modo tale da garantire condizioni di soleggiamento adeguate dei fabbricati preesistenti. A questo fine, qualora i nuovi volumi in progetto siano antistanti ad un fronte finestrato esistente, indipendentemente dalla destinazione d’uso del locale frontistante, dovrà essere soddisfatta la seguente verifica grafica: una semiretta condotta sul piano perpendicolare alla facciata dell’edificio preesistente, in corrispondenza con l’asse della veduta posta nella posizione più bassa ed inclinata di 60° sul piano orizzontale del pavimento del locale in cui è ubicata la veduta, a partire dall’intersezione tra questo e la parete esterna del fabbricato, dovrà risultare esterna all’ingombro fisico dei nuovi volumi.”

          Questo è il regolamento…Poi ho sentito qualche mese fa Cucinella stesso:
          https://www.youtube.com/watch?v=xQxyfqWYVMg&t=440s

          Non ricordo francamente a che minuto, nè se si tratta del video dopo.

          1. Popi

            Nella parte finale del primo video di questa conferenza parla di come la parte finale della torre sia tagliata esattamente di 60° per sviluppare la torre in alto il più possibile. Poi oh, spiegazioni tecniche io non te no dare. Mi sono attenuto a qualche sua parola. Magari passa qualcuno e spiega bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.