"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Magenta – Il giardino segreto e i resti di Palazzo de’ Medici

Il piccolo spazio verde si trova in Via Terraggio al 5, nascosto da un portone a volte semplicemtne accostato. Il giardinetto è ricavato dal giardino donato da Galeazzo Visconti e Lodovico il Moro a Lorenzo de’ Medici insieme all’attiguo palazzo, tuttora detto Casa Medici, perché il principe fiorentino avesse un alloggio degno quando veniva a Milano in visita agli Sforza. Casa Medici fu poi trasformata in complesso monastico (il cui ex refettorio è divenuto il cinema d’essai Orchidea), quindi in caserma fino all’ acquisizione da parte del Comune.

Dell’antico palazzo, inglobato in un edificio della fine del sec. XIX, resta oggi una piccola parte: qualche elemento architettonico, cinque colonne e alcune arcate e un salone con volta lunettata lungo ben 37 metri e largo 7, alto 8 m., con copertura con volta lunettata con terminali ad “ombrello”, una volta affrescati. Prospettava su una corte a U con un muro dove compaiono ancora i resti di una serie di sei nicchie di grandi dimensioni, che dovevano essere decorate con conchiglie, di cui tre trasformate in aperture. Si trattava di un’ iniziativa residenziale, tra le più ambiziose e importanti della città rinascimentale, con elementi di avanguardia poi replicati in alcune fabbriche del primo ‘500. Il bene affaccia da un lato su un cortile privato e dall’altro sull’area adibita per l’appunto a giardino, con alberi di essenze autoctone (faggi, rovere ed alberi da frutta), che storicamente è stata sempre di pertinenza del palazzo costitiuendone un’indispensabile complemento storico e ambientale.

La sala del cinema Orchidea

 

Due immagini dei resti del palazzo quattrocentesco negli anni Trenta

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.