"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Cordusio – La scomparsa Casa Missaglia in via Spadari

Milano diventando grande, ha spesso (troppo spesso) rinunciato a conservare la sua storia. Questa è stata la sorte accaduta ad una casa tardo gotica che si trovava in via Spadari, demolita per far posto all’odierna via Victor Hugo.

Tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento nessuno supponeva che esistesse tra l’anonimo gruppo di case situato tra la via Spadari, Ratti ed Orefici una delle più preziose testimonianze dell’arte quattrocentesca lombarda totalmente occultata da successive sovrapposizioni.

Milano durante il ‘300 e il ‘400 era una delle capitali europee per la fattura di armi, tant’è che ancora oggi le vie del centro portano i nomi Armorari, Speronari e Spadari. Nel XIII secolo Milano era una delle poche città europee ad avere più di 100.000 abitanti, l’artigianato era in pieno sviluppo, soprattutto per la lavorazione dei metalli. In via Spadari fino al 1902 si trovava la casa della celebre famiglia Missaglia, tra i più grandi armaioli del XV secolo.

Via Spadari. Casa Missaglia ricostruzione pittorica

Via Spadari. Casa Missaglia ricostruzione pittorica

Tomaso Missaglia era armaiolo ducale ed aveva la fucina al piano strada del suo grande palazzo. Sulla sua casa quattrocentesca, col tempo erano state fatte molte aggiunte e all’inizio del ‘900 era destinata alla demolizione, anche perché il piano regolatore prevedeva l’apertura di una nuova via per far girare il grande carosello di tram che col tempo si era sviluppato. Luca Beltrami e il suo allievo Gaetano Moretti si diedero da fare per rallentarne la demolizione e per poterla studiare meglio. Beltrami (come faceva di solito quando la sorte di un edificio era segnata), ne prelevò le parti in migliore stato e le utilizzò per la riedificazione nel Castello. Così alcune finestre vennero ricomposte e soprattutto la scala gotica con le colonne e i capitelli in pietra.

Peccato che non si sia potuto salvare in qualche modo anche questo antico e prezioso palazzo di Milano.
La_casa_Missaglia_in_via_spadari

La casa Missaglia in via spadari in un disegno pubblicato ne “Il Secolo Illustrato” nel 1902

scala dei Missaglia (palazzo in via Spadari)

Scala dei Missaglia (palazzo in via Spadari) ricomposta nel Castello. Ora archivio della Raccolta Bertarelli

Via Spadari e la demolizione degli edifici lato est (casa Missaglia)

Via Spadari e la demolizione degli edifici lato est (casa Missaglia)

 

Casa dei Missaglia, prospetto su via Spadari

Casa dei Missaglia, prospetto su via Spadari, ricostruzione

Via Spadari, disegno tecnico dei rilievi di Casa Missaglia con reperti trdo gotici

Via Spadari, disegno tecnico dei rilievi di Casa Missaglia con reperti trdo gotici

 

Casa dei Missaglia, prospetto cortile

Casa dei Missaglia, prospetto cortile

Pianta Casa Missaglia

Pianta Casa Missaglia

Casa dei Missaglia via Spadari 12, 1902 C

Casa dei Missaglia via Spadari 12, 1902

Capitello di Casa Missaglia

Capitello di Casa Missaglia

Casa dei Missaglia via Spadari 12, 1902 A

l cortile durante la demolizione

Casa dei Missaglia via Spadari 12, 1902 B

Uno dei pilastri del portico, ora al castello Sforzesco

Casa dei Missaglia via Spadari 12, 1902 D

Particolari della locanda

Casa Missaglia, ricostruzione di parte della facciata al Castello Sforzesco

Casa Missaglia, ricostruzione di parte della facciata al Castello Sforzesco

Le scale originali di Casa Missaglia

La scala originale del palazzo con colonna ottagonale

Lo stato delle finestre di Casa Missaglia

Due finestre riscoperte da sotto gli intonaci

Castello resti casa Miassaglia Raccolta Bertarelli

I resti di casa Miassaglia al Castello dove si trova la Raccolta Bertarelli




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.