"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Verziere – Via Larga da riqualificare grazie anche al Bilancio Partecipativo

Ricordandovi di votare il vostro progetto preferito tra i 47 progetti finalisti, segnalavamo anche questo bel progetto per una riqualificazione doverosa di via Larga al Verziere.

Il procedimento avviene online e tutti i cittadini milanesi possono votare per esprimere 3 preferenze registrandosi sul sito www.bilanciopartecipativomilano.it. I voti vanno effettuati entro il 15 aprile 2018.

 

Piantumazione di via Larga e recupero di piazza S.Stefano con fontana in memoria del laghetto

Qui il link al progetto da votare (che purtroppo non è corredato da disegni o immagini).

La zona intorno al Duomo è inquinata e priva di alberi e con aiuole maltenute. La via Larga, in particolare, ospita solo un intenso passaggio veicolare. L’inserimento di alberi in continuità con il Corso di Porta Vittoria migliorerebbe aria ed estetica. Inoltre Piazza S.Stefano merita una valorizzazione storica per aver ospitato in passato il vicino laghetto dove approdavano i marmi della Fabbrica del Duomo. L’abolizione dell’attuale parcheggio, l’ampliamento del verde e l’inserimento di una fontana di marmo di Candoglia ricorderebbero il passato, anche in vista del progetto di riapertura dei Navigli.

Qui alcuni nostri articoli a tal riguardo.

Piazza Santo StefanoVia VerzierePiazzetta di Via LargaVia LargaVia Laghetto




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


6 thoughts on “Milano | Verziere – Via Larga da riqualificare grazie anche al Bilancio Partecipativo

  1. Enrico

    Ma magari! Tra lo slargo San Babila/Europa/Borgogna, largo Augusto, piazza Santo Stefano da una parte, fino a piazza Missori, piazza Velasca e via Pantano/via Osti/parte finale di largo Richini c’è un intera parte del centro da ripensare. E basterebbe pochissimo, come bene evidenziato dai vostri render.

  2. Francesco De Collibus

    Stupendo. Siete unici e insostituibili: la vostra opera d’informazione ci fa sperare di poter essere tutti migliori. La città avrà un debito con voi per generazioni.

  3. siamo seri

    Non si capisce questa fissazione per gli alberi dove non dovrebbero stare: via Larga non è fatta per ospitare alberi così grandi e voluminosi (come nel rendering, sembrano platani addirittura), perchè coprirebbero i palazzi e ostruirebbero le architetture e le propspettive.
    BRUTTO PROGETTO

    1. Wf

      Ma sei serio?!
      Prospettive?
      ARCHITETTURE?
      I palazzi?

      Ma sta cosa del coprire le architetture ve la hanno insegnata da qualche parte o la ripetete a pappagallo ogni volta che si pianta un albero?

    2. Siamo Serissimi

      Ma magari ci fossero più alberi, Via Larga è indecente, si può discutere sul tipo di albero ma sicuramente l’architettura e la prospettiva non c’entrano un beneamato ecc ecc……

  4. European Globetrotter

    Per via Larga, mi permetto di suggerire anche il binario inerbito per la corsia tranviaria centrale. L’eventuale problema di consentire il passaggio dei mezzi di emergenza potrebbe essere facilmente ovviato con le guide di gomma accanto alla rotaia, come sul percorso del 14.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.