"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Cordusio – Arriva l’Icona di Leonardo disegnata da Daniel Libeskind

“Milano si arricchisce oggi di un’opera straordinaria, segno del pensiero creativo di Daniel Libeskind, che va da oggi ad abitare una piazza che è uno snodo fisico importante della storia di Milano, perché da un lato conserva la traccia della città romana, essendo posta proprio all’incrocio tra gli antichi cardo e decumano che attraversavano la Milano antica; dall’altro, ospitando la Pinacoteca Ambrosiana, costituisce l’accesso a quella che è una delle ‘case’ di Leonardo, insieme al Castello Sforzesco”, ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, presente questa mattina insieme all’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran alla conferenza stampa di presentazione di ‘Leonardo Icon’. “Un’installazione che terrà aperto costantemente il dialogo della città con la genialità di Leonardo, eroe di Expo 2015”.

L’opera, ispirata al genio di Leonardo da Vinci, è stata appositamente disegnata dall’architetto Daniel Libeskind per valorizzare la piazza Pio XI recentemente pedonalizzata.

“Quest’opera si trova all’interno di un simbolo della trasformazione della nostra città: due anni fa questa piazza era un parcheggio selvaggio ora è un gioiello pedonale che vogliamo sia conosciuto da sempre più milanesi e turisti”, ha dichiarato l’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran. “Per questo l’arrivo dell’opera di Libeskind è doppiamente importante, perché racconta la Pinacoteca e Leonardo ai milanesi in un nuovo contesto pedonale ancora tutto da scoprire. Oggi nasce una nuova stagione, la Pinacoteca riprende il suo giusto ruolo in città”.

A seguito della pedonalizzazione di Piazza Pio XI, la Pinacoteca Ambrosiana è lieta di svelare alla città di Milano l’opera ispirata al genio di Leonardo che l’Architetto Daniel Libeskind ha appositamente disegnato per valorizzare una delle aree più importanti della città. Infatti la Pinacoteca Ambrosiana sorge al centro dell’antica Mediolanum.

La pianta della città di Milano disegnata da Leonardo si sovrappone perfettamente alla linea delle mura della città coincidendo perfettamente con gli attuali cosiddetti bastioni. Già questa mappa collocava il centro della città nell’esatta posizione dell’Ambrosiana dando ulteriore conferma a quanto recenti scavi archeologici hanno dimostrato: la Biblioteca Ambrosiana sorge sul Foro della Milano romana, ovvero all’incrocio del cardo e del decumano, le due arterie principali attorno a cui si allargava l’antica Mediolanum.

  Particolare risalto vorrà essere datoanche alla centralità urbanistica del luogo prescelto per la sua installazione: l’opera sorgerà su un basamento che riproduca la mappa di Leonardo precedentemente descritta. L’opera vorrà essere un tributo agli studi di Leonardo da Vinci, con riferimento particolare agli studi sulla curvità della terra e la teoria delle ombre.

I numerosi e significativi richiami dell’Opera alla realtà di Milano e ad un suo prestigioso cittadino acquisito quale è Leonardo da Vinci, rendono la sua installazione nel centro di Milano un segno di grande attenzione per la città. L’opera di un architetto di fama internazionale, il nome di Leonardo da Vinci e il collegamento con la Biblioteca Ambrosiana arricchiscono l’iniziativa di elementi capaci di suscitare interesse a livello mondiale: ciò si inserisce perfettamente tra gli spunti di arricchimento della città in vista soprattutto delle prossime iniziative legate ad Expo 2015.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


One thought on “Milano | Cordusio – Arriva l’Icona di Leonardo disegnata da Daniel Libeskind

  1. buonsenso

    UNA COSA E’CERTA.
    NON ESSENDOCI AMPIE SUPERFICI,L’OPERA NON VERRA’IMBRATTATA.
    (forse al massimo qualche sgorbio a pennarello sulla base)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.