"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Vigentino – Apre STEP, il FuturAbility District

Da qualche giorno a Milano il Futuro si può vedere con i propri occhi. Abbiamo visitato STEP, il distretto della FuturAbility appena sbarcato a Symbiosis.

Che cos’è il Futuro? Per alcuni è cio che accade domani, mentre per altri è quando lasciamo il posto alle prossime generazioni. C’è un luogo a Milano dove ognuno di noi può calcolare qual è il proprio rapporto con le nuove tecnologie e comprendere meglio come confrontarsi con il mondo che verrà.

Non a caso STEP, questo il nome scelto per il Distretto del Futuro, ha aperto nella sede di Fastweb in piazza Olivetti (uno che di visioni se ne intendeva), all’interno di Symbiosis.

Proprio Fastweb ha voluto ispirare un punto di osservazione dove ognuno di noi ha modo di essere incuriosito e sollecitato a rapportarsi con i nuovi modi di vivere la Terra, la propria casa e le nuove professioni (alcune davvero interessantissime!)

Il percorso, suddiviso in 10 momenti è accompagnato da Forward, un assistente virtuale, che di tanto in tanto, tramite un cellulare fornito all’inizio viaggio, pone alcune domande e ci permette di interagire con installazione interattive. Il frutto della nostra interazione alla fine si tramuta in una percentuale: il nostro grado di “Futur-abilità”

Lo spazio è davvero sorprendente e mai noioso ed è nato anche con la possibilità di essere personalizzato in caso di eventi aziendali. Oggettivamente non avrà difficoltà a diventare un punto di riferimento per le molte convention che ogni giorno si tengono in città.

Ovviamente STEP ha anche progetti per il proprio Futuro e come cii ha raccontato Cristina Paciello, colei che in 19 mesi ha messo in piedi il progetto, nella sua idea vorrebbe rendere piazza Olivetti la più connessa al mondo e vedrebbe bene per questo spazio una contaminazione con l’arte digitale. Ovviamente l’interlocutre naturale a Milano non può che essere Meet, il Centro di Cultura Digitale aperto in piazza Oberdan.

Da settembre cominceranno le visite per le scuole (sono presenti laboratori e aule didattiche) ma già da ora si possono acquistare i biglietti e visitare lo spazio.

Referenze immagini: Claudio Nelli, Step

Vigentino, Fastweb, Symbiosis, Futuro, Spazio, Interattivo

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Claudio Nelli, milanese, nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione. Ma il percorso non poteva finire qui e nel 2015 fonda Dodecaedro Urbano, un contenitore per nuovi progetti e nuove sfide che coinvolgeranno sempre di più lo sfaccettato mondo delle città


One thought on “Milano | Vigentino – Apre STEP, il FuturAbility District

  1. Anonimo

    Già, Olivetti se ne intendeva di visione (o “vision” come si dice adesso), e infatti da bravi italiani abbiamo lasciato andare in rovina nella più totale indifferenza la sua eredità, di cui si sono appropriati all’estero (a cominciare da Steve Jobs)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.