"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Zona Scala – Il Palazzo del Poldi Pezzoli alquanto degradato

Il grandioso palazzo del Poldi Pezzoli in Via Manzoni, è una dimoranobiliare del sec. XVII – inizio sec. XIX.
L’enorme edificio con cortile centrale e giardino retrostante, frutto di ampliamenti successivi, ultimo quello del Balzaretti, odierno n. 14, in stile neo-manieristico con il corpo delimitato da un portico a terrazzo, ospita vari studi e diverse realtà culturali, tra cui il Museo Poldi Pezzoli.
La fonte imponente, a tre piani più un mezzanino, che si attesta sulla Via Manzoni e gira sulla Via Morone ha ancora un aspetto secentesco nonostante i vari rifacimenti. Il vasto giradino retrostante ospita piante di grande qualità e statue di Francesco Carabelli. Il Museo Poldi Pezzoli è una delle più importanti case museo in Europa, esemplare del gusto di una tra le più raffinate collezioni artistiche del XIX secolo. La dimora aristocratica del nobile Gian Giacomo Poldi Pezzoli (1822-1879), è la cornice di una eccezionale raccolta di dipinti italiani del Rinascimento e anche di una collezione davvero unica di arti decorative: armi, porcellane, vetri, tessili, orologi e oreficerie. Il museo è attivo dal 25 aprile 1881.
Eppure un’istituzione così importante ha una delle facciate più derelitte di tutta la nobile via. Anzitutto gli intonaci anneriti e poi l’eliminazione delle persiane alle finestre ha snaturato l’importanza dello stesso stabile.

L’istituzione è privata, ma una pulitina e un riordino delle facciate potrebbe essere d’auspicio.

 

2014-05-18_Poldi_Pezzoli_10 2014-05-18_Poldi_Pezzoli_11 2014-08-06 Poldi Pezzoli 1 2014-08-06 Poldi Pezzoli 2 2014-08-06 Poldi Pezzoli 3 2014-08-06 Poldi Pezzoli 4 2014-08-06 Poldi Pezzoli 5




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.